Utente
Buonasera, grazie per la possibilità di ricevere un consulto.


Ultimamente noto che quando ho dolore alla schiena nella zona alta - molto probabilmente a causa della mia errata postura durante il giorno - e mi distendo sul letto a pancia in su, avverto i battiti del cuore in modo più marcato, come se il cuore si contraesse di più ed in modo più veloce, e di conseguenza sento una sensazione fastidiosa di micro movimento nella zona descritta.


Secondo Lei è un sintomo di tipo ansiogeno oppure potrebbe essere un problema di tipo scheletro-muscolare?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Un banale problema di ansia

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Posso approfittare della Sua gentilezza per chiederLe di un mio dubbio che mi porto da un po'?

Noto spesso, soprattutto quando sono disteso a pancia in su, di avvertire i battiti del cuore anche sullo stomaco, proprio sotto l'ombelico.

Il battito del mio cuore con quanto avverto sotto l'ombelico è sincronizzato. Mentre quando sto all'impiedi non lo sento mai.

È del tutto normale visto che non sono normopeso ma un po' sottopeso (a causa della costituzione di tutta la famiglia)?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Si chiama aortismo ed è tipico delle persone giovani e magre come lei

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Buonasera Dottore e grazie per la possibilità di richiedere un consulto.

Oramai è noto il fatto che io abbia frequenti extrasistoli e proprio oggi mentre camminavo per strada ne ho avvertita una che mi ha tolto il fiato per meno di un secondo.

Sto imparando ad ignorarle ed infatti quando li avverto continuo a svolgere ciò che stavo facendo senza dare peso.

Quindi le extrasistoli sono innocue e non danneggiano il cuore? Non c'è il rischio di arresto cardiaco? Grazie e spero tanto di non aver disturbato.

Una buona giornata.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il suo rischio di arresto cardiaco è pari a quello dei miei figli : basissimo ma ovviamente non zero , come tutti

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso