Utente
Salve a tutti.

Sono una ragazza di 25 anni, normopeso e (presumibilmente, poiché l'ultima visita risale all'anno scorso) senza problemi alla tiroide.
Scrivo nella speranza che qualche esperto in materia possa chiarire qualche dubbio/consigliare come procedere qualora ci siano problemi.

Sin dall'adolescenza, in vari momenti della giornata, ho la percezione di avere dei battiti alterati, alcuni più veloci e altri più lenti, a cui si aggiunge ogni tanto la sensazione di perdere qualche battito e 'recuperarlo' in seguito con uno ben più forte degli altri.
Quando sono stata dal cardiologo è stata riscontrata una sorta di anomalia a livello del circuito elettrico per cui (perdonate la mancanza di vocabolario specifico) quest'ultimo inizia in un punto diverso rispetto al normale.
Il cardiologo mi ha assicurato che, per quanto la sintomatologia sia fastidiosa, non ho niente di cui preoccuparmi, suggerendo poi di assumere degli ansiolitici nel momento in cui si verificano nuovamente questi episodi sostenendo che se il ritmo del cuore si ristabilizza, si tratta di stress.

Ho seguito il suo consiglio e assunto ansiolitici, ma ho notato che la sintomatologia tenga a rimanere.
Ad essa, sempre più di frequente, si aggiungono le sensazioni di oppressione al petto e di fiato corto anche a riposo (spesso devo sedermi a riposare anche solo dopo qualche passo); capogiro (soprattutto quando mi alzo o cammino) e, più raramente, fitte al centro del petto o sotto al seno sinistro.

Di cosa potrebbe trattarsi?


P.
s. ho già cercato di contattare il mio cardiologo ma, a causa dei problemi causati dal covid in provincia, l'attesa è più lunga del solito.
Dovrei rivolgermi all'ospedale/pronto soccorso?


Ringrazio in anticipo per l'eventuale risposta.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Al pronto soccorso ci si reca per problemi seri
Lei ha delle banali extrasistoli.
Se continuassero programmi un Holter cardiaco

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso