Utente
Salve spiego la mia problematica.


Da febbraio ho iniziato ad avere attacchi di panico, cessati da maggio a luglio perché rientro in Italia dato che vivo a Londra.


A luglio rientro a Londra e iniziano di nuovo insieme ad un ansia continua.

Vado in ospedale per palpitazioni e mi mandano a casa dicendo che non ho niente! Decido di mettere un holter perché la paura di avere qualche patologia mi ossessiona ogni giorno.

Vi posto ora i risultati dell’holter.



Registrazione Holter di 7 giorni.

Monitor disconnesso il 5 giorno tra le 10: 30-21: 00.


Ritmo sinusale con bradicardia sinusale notturna, episodi diurni di tachicardia sinusale e cicli di aritmia sinusale.


Frequenza sinusale minima 50 bpm il giorno 7 / 08:40:23, frequenza sinusale massima 145 bpm il giorno 6 / 22:22:59, frequenza media 85 bpm.

Variazione normale della frequenza cardiaca osservata durante il periodo di registrazione.

37 PSVC isolati.

5 PVC isolati unifocali 1 no.

Morfologica
Tornato in italia ho fatto in data 17 settembre un altro electrocardiograma risultato normale e un ecocardiogramma risultato normale.

L'anisa e gli attacchi di panico non mi hanno abbandonato seppur sono migliorati.
Ora mi capita di finire la cena e avvertire delle extrasistole ripetitive (mi spiego: prima ne avvertivo una ora controllandomi il polso in un minuto c'è ne sono svariate e la sensazione di colpo al petto è davvero molto brutta) , soprattutto se mangio e bevo qualche bevanda come la coccola.
Dovrò fare una gastroscopia perchè ultimamente ho sempre addome gonfio e reflusso gastrico.

Consigli sul da fare?
Non riesco a tranquillizzarmi soprattutto quando sento lo sfarfallio al petto.
Il cardiologo mi ha assicurato che il cuore è in perfetta forma e non ci sono aritmie.
Possibile che questa sintomatologia sia dovuta all'ansia o a problemi gastrici?

Grazie per eventuale risposta

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
le ho risposto il 4 settembre all identico quesito

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso