Utente
Buonasera,

ho 32 anni, uomo, vorrei sapere gentilmente se posso giocare a calcetto o correre avendo un ins.
aortica di grado grado avendo contratto un endocardite a dieci anni e tachicardia in terapia con CARDICOR 2, 5
Riporto gli esami:
- Elettrocardiogramma: Frequenza ventricolare 60 bpm Int PR 147 ms Durata QRS 106 ms QTQTc 356408 ms Assi P-R-T 60 - 60 - 45

- Ecocardiografia: Valvola aorta tricuspidata con lieve fibrosi delle cuspidi che hanno una normale escursione sistolica; normale gradiente valvolare; rigurgito aortico moderato a partenza centrale e direzionalità verso il lembo anteriore mitralico (velocità delelerazione 2, 2; segnale occupa 30% tratto efflusso; back flow non significativo in arco (diastole 12 cmq).
Aorta alla radice ed ascendente nella norma.
Arco ed aorta discendente prossimale nei limiti.
Valvola polmonare nei limiti.
Atrio sinistro nella norma.
Mitrale anatomicamente normale.
Rigurgito mitralico trascurabile.
Ventricolo sinistro nella norma per dimensioni (volume diastolico indicizzato: 62 ml/mq), spessori e funzione sistolica.
Patter mitralico e DTI (setto laterale: 6) come da normale pressione di riempimento del ventricolo sinistro.
Settore destro e pressione sistolica polmonare nella norma.
TAPSE: 23mm.
Pericardio nella norma.
Parasternale, Aorta: (mm) Radice 36, Ascendente 35, Atrio sinistro:30.
Ventricolo sinistro: Diastole: 51, Sistole:32, Ventricolo sx: volumi (ml) Biplasi, diastole: 135 sistole 40.
Atrio sinistro, area telediastolica cm: 18.
F.
A.
: 40%, Setto i.
v.
:10, Parete 10.
Frazione di eiezione 70, 4%.
Pressione Arteriosa: 115 / 70 Valvola aorta: vel.
Max (m/s): 1, 1.
Grand.
Max (mmHg) 5.
Mitrale: vel.
Picco E (cm/s) 67, decelerazione E (ms): 249, vel.
Picco A: 71 E/A: 0, 9 Tricuspide: vel.
Max (m/s) 2, 4.
Grand.
Max: 23.
Stima pressione AD (mmHg) 6, Calcolo pressione sistolica VD 29.
Conclusioni: RIGURGITO VALVOLARE AORTICO MODERATO

grazie.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Meno sport fa è meglio è nel suo caso
Inoltre il solo beta bloccante non basta alla sua situazione ma occorre un Ace inibitore
Necessaria una profilassi antibiotica in caso di interventi dentari o endoscopici
Deve eseguire un controllo eco ogni anno

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore,

Grazie per aver risposto al mio quesito.
Si, faccio sempre la profilassi e controllo annuale.
Mi faccio prescrivere dal medico l'ace inibitore.
Solo due ultimi chiarimenti:

- vado solo a camminare, ma nuoto posso farlo in maniera leggera poche vasche o meglio evitare ?
La seconda domanda, l'eco e grave ?

Grazie

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
non è lei che dice al suo Medico di prescrivere l Ace inibitore...mica è un pizzicagnolo al quale chiede due etti di mortadella !

dovrebbe essere il,suo cardiologo ad averglielo prescritto una volta eseguito l,eco

non è certo una situazione grave ma va seguita nel tempo, annualmente

Può fare una vita normalissima evitandomi sforzi prolungati ed inutili

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Va bene, pensavo di farmelo prescrivere dal medico di base e prenderlo.
Ne parlo con il cardiologo alla prossima visita, anche se non me l'ha mai prescritto.
Questo farmaco dottore a cosa serve ?

Grazie sempre.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
a ridurre la,fatica che il suo cuore fa più di 100.000 volte al giorno per pompare sangue ai tessuti parte del,quale ad ogni sistole torna indietro per il suo,difetto valvolare

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio, ho capito, diciamo per ridurre il lavoro del cuore per non farlo dilatare alla lunga.
Ne parlo con il cardiologo.

Cordiali saluti

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ne parli con chi vuole ma e' cosi'

Arrievderci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso