Utente
Salve, se possibile volevo un'informazione riguardo ad un elettrocardiografo interpretativo.
Facendo un tracciato, se imposto come ritmo cardiaco I, il tracciato esce nella norma Se invece imposto il ritmo cardiaco su V1 il tracciato esce con blocco di branca o ischemia.
Poi facendo un tracciato utilizzando il programma, in presenza di extrasistole, se analizzo con v5 (impostazione base), non mi risultano battiti anormali, se analizzo con V1 risulta 1 battito ve, se analizzo con I mi esce 1 battito sve.
È possibile avere un piccolo chiarimento in merito?
Grazie

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sinceramente non ho compreso niente di ciò che ha scritto né cosa abbia refertato il cardiologo

Cosa ha scritto il cardiologo come referto?


Grazie
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Ho acquistato un ecg interpretativo. Provandolo, ho fatto diversi tracciati. Nell'impostazione dell'elettrocardiografo è impostato come di default derivazione I. Se cambio questa impostazione il tracciato non esce nella norma. Poi utilizzando sempre l'elettrocardiografo, ma con il programma è capitato di avere un extrasistole evidenziata anche nel tracciato. Però se analizzo lo stesso con analisi derivazioni V5 mi esce battito sve, se analizzo il tracciato con analisi derivazioni V1 esce battito ve, in pratica cambia il referto in base a come lo analizzo essendo interpretativo? Mi scuso se non sono chiaro, ma essendo ignorante in materia. Ho comprato l'oggetto per regalarlo ad un amico medico, ma curioso ho voluto provarlo e capire.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Guardi se queglòi aggeggi funzionassero anche i pizzicagnoli potrebbero eseguire un ECG in bottega.
Per saper leggere ed intepretare un ECG occorre studiare molto, ioi stesso ho ancora da imparare alla mia eta'

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta, le auguro una buona giornata.