Utente
Buonasera Egr.
Dott... Sono un ragazzo di 19 anni.
Stamani mi sono recato presso una clinica privata per effettuare una visita medica agonistica (non pratico da tempo sport e sono molto giù di fino a livello fisico.
Sono molto sottopeso, 48 kg per 175 cm) e mi è stato fatto un ecg sotto sforzo mentre pedalavo una bicicletta.
Continuando ad aumentare la durezza della pedalata, ad un certo punto non c’è l’ho più fatta, sentendomi il cuore in gola a mille e rimanendo senza fiato.
In quel momento il battito era 190 bpm.
Secondo il medico sono arrivato all’84% dell’esame.
Il tracciato risultava essere perfettamente normale, mi sono steso e dopo un po’ i battiti sono finalmente diminuiti.
Il tracciato ecg è sempre risultato perfettamente normale.
Il medico ha dato la colpa dei battiti elevati alla mia magrezza e forma fisica attuale.
Può essere questa la causa?
Un così grande sforzo fisico (190 bpm) può avermi recato danni/fastidi?
Devo preoccuparmi?
Grazie

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
nessun danno
L esame da come l ha descritto è ststo condotto in modo ineccepibile

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dell’attenzione. A dir la verità non vi è stato un progressivo aumento della durezza della pedalata, bensì 1 solo incremento di durezza a metà test. In totale il test sarà durato circa sui 3 minuti massimo. Crede che aver raggiunto i 190 bpm in così poco tempo sia qualcosa di preoccupante? aldilà del l’ecg che ribadisco essere sempre risultato perfetto (a detta del medico). È normale raggiungere tale soglia di battito in una visita sportiva agonistica?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Tale brusco incremento è legata alla,sua mancanza di allenamento
arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso