Utente
Buongiorno, da un mese a seguito di rialzo di pressione arteriosa mi è stata diagnosticata in pronto soccorso fibrillazione atriale, primo farmaco prescritto Lixiana 60mg 1 cpr al dì; dopo una settimana improvvisamente, nonostante prendessi per la pressione Bivis 40/10 1 cpr al dì, di sera ho avuto una comparsa improvvisa di aumento battito cardiaco e pressione, recatami al pronto soccorso diagnosi cardiopalmo da verosimile recidiva di FAP terapia lormetazepam 2, 5 10 gtt.
Esami sangue nella norma, Successivamente ho eseguito Holter delle 24 ore risultato nella norma e Ecocolor doppler sovraaortici nella norma.
Dopo visita ho effettuato visita cardiologica:risultati
PA 135/75
Toni cardiaci ritmici, pause libere.
ECG: ritmo sinusale 69/2 PR 0, 16" Conduzione A-V nella norma.
Extrasistolia ventricolare sporadica.

ECOCARDIO: SCLEROSI AORTICA DI NORMALI dimensioni, con normale apertura delle semilunari.
Ventricolo sinistro di normali dimensioni e contrattilità (FE 65%) con ipertrofia concentrica.
Valvola mitralica con lieve prolasso del LPM con lieve insufficienza.
Atrio sinistro di dimensioni lievemente aumentate, Sezioni destre e pericardio nella norma.

Terapia;
Lixiana 60 1 cpr dopo parno; Almarytm 1 cp x2 die (ore 8-20); Bivis 40/10 1 cp la sera; Cardicor 1, 25 1 cp die (dopo colazione); Lansoprazolo 30 1 cp die (prima colazione).
Nonostante questa cura ho episodi abbastanza frequenti (ogni tre quattro giorni) di rialzo improvviso e contemporanei dei battiti cardiaci e pressione arteriosa che mi fanno star male anche se sono arrivano a valori altissimi anzi addirittura potrebbero sembrare nella norma mi sento male già quando i battici cardiaci arrivano a 79 e la pressione artriosa max arriva a 150 se superano questi valori mi viene anche sensazione di freddo, nausea (che ho spesso anche non associati ai sintomi descritti) e confusione mentale e allora prendo il farmaco che mi hanno dato al Pronto soccorso Lormetazepam 10 gtt e mi passa.
Preciso che in passato non ho mai sofferto di stati ansiosi nè ho mai preso ansiolitici.

La domanda è come mai la situazione battiti pressione non si normalizza?
il farmaco Almarytm dovrò prenderlo sempre?
anche perchè ho letto nel bugiardino molti effetti collaterali che mi sembra di avere, aggiungo un problema che ho la sera mi si gonfiano un pochino le caviglie forse effetto del Bivis o del Almarytm?
Grazie e scusate della luna descrizione ma sono molto preoccupata da questa situazione che mi è avvenuta

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Le caviglie gonfie possono essere legarte all'amlodipina contenuta nel Bivis.
SArebbe importante che lei programmasse un Holter carediaco per verificare cosa accada quando lei avverte quei siontomi: questo per comprenndere se siano o meno episodi di f.a. parossistica che sfuggono al controllo dell' Almarytm.

Cosa diversa se invece fossero banali episodi di tachicardia sinusale che potrebbero giovarsi dell'aggiunta in terapia di piccole dosi di beta bloccante

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso