Utente
salve ho 40 anni pratico atletica leggera e mi alleno tutti i giorni.
qualche anno fa ho eseguito un ecocardiogramma da cui era risultato un esito di pericardite.
da qualche mese lamento ogni tanto la sera da sdraiato delle palpitazioni la cui intensità cresce gradualmente accompagnata da una crescita graduale della frequenza cardiaca.
a riposo generalmente ho una frequenza di 42/48 pulsazioni al minuto.
durante le palpitazioni la frequenza puo' aumentare fino a 60 -65 battiti al minuto.
e l'aumento dell'intensità è percepile a livello della carotide o delle orecchie piuttosto che attraverso delle irradiazioni lungo le braccia o al petto.
ho una pressione in media di circa 75/125 raramente in alcune misurazioni ho riscontrato valori intorno a 80-85 diastolica e 130 sistolica.
le palpitazioni che avverto hanno una durata di alcuni minuti fino alla regressione completa in alcuni casi si ripetono a distanza di qualche minuto.
specifico che fino a 1 mese fa ero solito assumere durante la giornata del caffè amaro (una caffettiera completa diluita con latte) specialmente la sera prima di andare a letto adesso ho smesso non assumo piu' caffe'.
s volevo avere un parere in merito alle possibili cause e come devo comportarmi

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Le variazioni che lei riporta non destano alcuna preoccupazione.
Se volesse documentarle programmi con calma un Holter delle 24 ore

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso