Utente
Da quasi due anni soffro di tachicardia a causa di un' ernia iatale.
Prendo bisoprololo 1.25 ogni 12 ore.
Alcune volte i battiti raggiungono i 110/120 ma quest' anno ho rischiato davvero grosso.
Ho avuto battiti fortissimi due volte la scorsa hanno raggiunto 165 (controllati due volte sia con la macchinetta sia in guardia medica.
Sentivo un dolore fortissimo al petto come su pungesse.
Ho avuto tanta paura.
Un mio amico mi ha parlato dell ablazione e dice che al prossimo attacco del genere potrebbe succedere danno al cuore.
Il cuore dopo aver fatto 3 holter uno ogni quattro mesi e l ultimo ad agosto.
è risultato sano.
Dite che sia il caso di farla se il cuore è sano?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non diciamo sciocchezze.

Deve solo controllare la sua ansia con un aiuto di uno specialista

Dica al suo "amico" che per aprire la bocca su certe cose occorre a vere studiato, e tanto.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso