Attivo dal 2021 al 2021
Gentili dottori, ho da tempo dolori e fastidi vari nel torace, lato sinistro del cuore, palpitazioni (battiti intensi) cardiopalmo sia a riposo e sia con allenamento a corpo libero.
Avverto anche rumori di stomaco nel torace, lato sinistro del cuore, oppressione, e delle volte, anche alcuni movimenti anomali nella parte alta del torace.
Ho fatto una miriade di esami, anche cardiologici.
Dall'esame cardiologico è stato evidenziato soltanto un prolasso della mitrale con rigurgito mitralico.
Volevo capire questo: questi dolori e fastidi vari, possono essere dipesi dal prolasso stesso?
Può portare anche questa sintomatologia?
Può essere una piccola ernia iatale?
O entrambe le cose?
Per capire se si ha una ernia iatale ci vogliono esami più a fondo?
Vorrei capire allo stesso tempo se uno prolasso con il rigurgito mitralico anche lieve può portare lo stesso a questi sintomi.
Anche mettendomi di fianco sul lato sinistro avverto di più questi disturbi.
Quindi vorrei capire se il prolasso porta questi disturbi oppure no, o se abbinato invece ad altro.
Perché c'è chi dice che il prolasso, anche lieve, porta questi tipi di disturbi, e chi invece dice il contrario.
Quindi vorrei gentilmente e se possibile un chiarimento riguardo a questo.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
se lei ha un lieve prolasso mitralico certo questo non crea problemi.
Per la diagnosi certa di ernia jatale occorre una gastroscopia

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Attivo dal 2021 al 2021
Oltre a questi disturbi, ho spesso anche battiti troppo alti che superano i 100 bpm durante il giorno, anche quando normalmente cammino, o comunque ad ogni mio piccolo movimento. Mi hanno detto che è fisiologico. Ma con gli anni può essere deleterio per il cuore? Tachicardia ortostatica forse?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ma non diciamo sciocchezze e smetta di girovagare su Internet a trovare diagnosi bizzarre.

è ansioso, lamenta palpitazioni?

Programmi un holter cardiaco così si convincerà che non ha niente.

Se vuole mi faccia sapere l'esito,di tale esame in attesa del quale non rispondero piu ai suoi soliti quesiti

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Attivo dal 2021 al 2021
Gentile dottore, si, lamento palpazioni e altri disturbi citati prima. Feci già un holter 24 ore e usci fuori questo: ritmo sinusale a fc media 95 (range 54-162) interrotto da fasi di aritmia sinusale fasica con il respiro.
Turbe della conduzione intraventricolare. Nulla più. Cosa vuol dire questo?

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
che ha un holter normalissimo

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6] dopo  
Attivo dal 2021 al 2021
Salve, mi dimenticai di dirle che invece dalla gastroscopia, non quella tradizionale ma quella transnasale, uscì soltanto inizio segni di MRGE a livello della mucosa epiglottica, e un incontinenza del cardias in retrovisione. Ci può essere una combinazione con questi disturbi? Credo che da li si sarebbe potuto vedere o meno una ernia iatale. Le volevo inoltre chiedere, per caso può incidere una componente gastro-cardiaca, cioè aria sul fondo gastrico, che da riflesso può far scattare questi sintomi ogni volta a livello del cuore innalzando il diaframma che spinge la punta vicino al cuore?

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
è possibile che banali problemi gastrici provochino banali aritmie

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#8] dopo  
Attivo dal 2021 al 2021
Salve dottore. Ieri sera a letto mi stavo sentendo male, e non è la prima volta che mi capita. Quando tocco sul lato sinistro del torace, proprio in corrispondenza del cuore, mi sento un male tremendo come se avessi preso una botta all'interno, o che si fosse rotto qualcosa vicino al cuore. E una sensazione surreale e allo stesso tempo anche brutta. Comunque.. oltre a questo mi sono sentito: sensazione di mancamento, tipo come se il sangue non irrorasse più il cervello ecc., e il cuore battere lento, oltre il dolore quando premevo sul lato sinistro. La valvola mitrale può portare a queste cose dato che non chiude bene? Una piccola ernia iatale può anche giocare un brutto ruolo in merito? Oppure e qualcos'altro a livello cardiologico? Feci tempo fa anche una Rx al torace ma non usci nulla. Devo indagare forse se mi può essere di aiuto una tra Scintigrafia miocardica, RMN o Corono-TAC per capire se il cuore sta realmente bene? Anche adesso quando premo sul lato sinistro vicino al cuore sento che mi fa male come fosse indolenzita quella parte.

[#9] dopo  
Attivo dal 2021 al 2021
Al di la di questo, una domanda che mi sorge spontanea: una piccola ernia iatale, qualora ci dovesse essere, può compromettere il cuore e la sua funzionalità cardiaca con il tempo oltre altri disturbi citati? Anche, ad esempio, un eccesso di aria nello stomaco fino al torace?

[#10]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Guardi non c è alcuna patologia cardiaca che provochi dolore al tatto come dice lei
E non necessita di alcun altro esame

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso