Utente
Buonasera dottori.
Ho eccessiva reazione alle emozioni, paura ed ansia specialmente, che si riversano oltre che sul solito stomaco sul cuore.
Ho contato addirittura 180battiti al minuto durante un esame universitario.


Sto cercando di gestire le mie emozioni (è vero, non ci sto riuscendo benissimo, ma non è una cosa che risolvo tutto ad un tratto), ma questa mia "caratteristica" può avere ripercussioni sul cuore?
Ovviamente sono stati alcuni minuti a raggiungere quel picco, ma per il resto sono stata sui 140/150.
Che è comunque troppo direi.
Però insomma voglio capire se il mio cuore può risentirne... Ho 25 anni, grazie

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
non ne risente affatto
Però l opera di uno psicoterapeuta e piccole dosi di beta bloccanti le migliorerebbero,la qualita di vita

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore. Sto per ora provando ad avere autocontrollo, da sola. Sono già stata in passato da psicologi, prima di ritornarci vorrei provare appunto sola.

Dopo giornate come questa, dove batte all'impazzata, è normale sentirlo come affaticato? Come una stanchezza dovuta proprio all'eccessivo battito