Utente
Salve, sono una donna di 26 anni.
Avverto delle extrasistoli da tempo (7 anni circa) come conseguenza degli attacchi di panico e di ansia.
Anche l'anno scorso ho effettuato un holter 24 ore e un esame sotto sforzo, anche un'ecografia del cuore e tutto è risultato nella norma.
I risultati dell'holter sono stati i seguenti: ritmo sinusale medio 78 bpm (min 50 max 148).
Normale conduzione AV e IV.
Sottoslivellamento di circa 1 mm in canale 3.
2 BESV.
Assenza di pause elettriche significative.
Costante ritmo sinusale.
BRA 16 (più lungo 3 battiti dc media 49 bpm).
Esame da sforzo è risultato tutto nella norma con "diffuse anomalie di polarizzazione caratteristiche del personale ecg" (anche se non ho ancora capito cosa significhi).
Mi stavo abituando al pensiero di convivere con questi battiti forti e improvvisi che ogni tanto mi capitano ma ultimamente sembrano come aumentati e non trovo pace.
Specialmente prima di dormire, quando sto sul letto, come la scorsa notte: prima un forte salto e poi il ritmo normale ma dopo un po' ho cominciato a sentire dei battiti anomali che sono dirati per circa 10 min.
Li sentivo più da sdraiata mentre in piedi meno.
Non riesco a non pensarci, ho paura che qualcosa sia cambiato nell'arco di un anno e che forse dovrei rifare tutti gli esami.
Visto che questi episodi e le extra in generale non mi vengono tutti i giorni, ho paura che forse durante l'holter non sono stati ripresi e perciò non mi è stato diagnosticato nulla.

È normale che una volta le extrasistoli sono appena percepibili, altre volte non le sento per nulla e altre ancora sono talmente forti che quasi salto in aria?
Lei Dottore cosa mi consiglia?
Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
L' holter dimostra solo della banali extrassitoli
Cio' che spesso succede e' che la percezione di tali banali aritmie cambi a seconda ad esempio della frequenza e dello stato del paziente.
Le extrassitoli benigne tipicamente si fanno sentire quando il paziente si rilassa, sdraiato e quindi quando la frequenza fisiiologicamente si riduce.
Si tranquillizzi pertanto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la Sua risposta. Le extrasistoli mi capitano anche mentre cammino, oppure durante una salita, ma nella maggior parte dei casi infatti a risposo. Questo cambia qualcosa nel loro essere benigne? Grazie ancora

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
"Specialmente prima di dormire, quando sto sul letto, come la scorsa notte: prima un forte salto e poi il ritmo normale ma dopo un po' ho cominciato a sentire dei battiti anomali che sono dirati per circa 10 min.
Li sentivo più da sdraiata mentre in piedi meno."


Si decida pero.....

In ogni caso , come il suo holter dimostra, lei non ha niente

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Grazie per la Sua risposta. In effetti, la situazione di stanotte era solo un esempio di una situazione che mi ha spinto a cercare consulto qui sul sito. Ma non significa che mi succede solo prima di dormire. In realtà, avverto quei salti forti e improvvisi in qualsiasi momento, a volte mentre cammino, a volte quando faccio la spesa o quando salgo le scale... Questo fatto cambia qualcosa?

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
programmi un Holter cardiaco così si tranquillizza

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6] dopo  
Utente
Salve Dottore, ho effettuato un altro Holter, come suggerito ed ecco i risultati (premetto che quel giorno ho sentito solo una volta il solito "salto" prima di dormire, quindi di episodi non c'è ne sono stati) :

Prematurità svpb: 25%
Slivellamento st: 200 yV
Sottoslivellamento st: 100 yV

Pausa: 2000 ms
RR lungo/pausa: solo n-n
Pause escluse dalla f. C: sì
Tachicardia: 120 bpm
Bradicardia: 50 bpm
Minima tac/brad: 3 min, 0 s

F. C. Min: 44 (alle 05:31)
F.c. Max: 176 (alle 10:26)
F. C. Media: 76

Tachicardia più lunga: 0:24:20, 138 bpm med alle 09.59
Tac. Più veloce: 0:09:35, 144 bpm med alle 10:23 (facevo le scale al 6 piano)
Bradicardia: nulla

Battiti sopraventricolari: 0% /0 bpm
Ventricolari: tutto 0

Variabilità RR: % RR>50: 20%
Rms-Sd: 50 ms
Magid SD: 84 ms
Kleiger SD: 223 ms

Pause: RR più lungo: 1,55 sece 04:54:12 #RRs> 2,0 sec: 0

Esame di buona qualità tecnica.
Ritmo sinusale a FC media di 76 bpm.
Sempre normale la conduzione AV e IV. Assenza di pause patologiche.
Assenza di attività ectopica.
Variazioni della fase di ripolarizzazione ventricolare ai limiti della significatività durante eventi tachicardico. Assenza di sintomi significativi nel diario clinico.

Cosa ne pensa? Sembra che l'esame non abbia rilevato nemmeno quel battito che ho segnalato alle 00:14.

Questo basta per indagare sulla benignità delle mie extrasistole? Oppure visto che non ne ho avute quel giorno, dovrei fare altro?

Grazie in anticipo

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
non deve fare alcun altro esame
Ha un holter perfetto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso