Utente
Buongiorno.
Premetto di essere una ragazza ipocondriaca e che ogni mese mi viene un sintomo nuovo per cui faccio esami che risultano puntualmente nella norma, tutto partito da un formicolio al braccio.
A giugno ho fatto un l’holter cardiaco risultato perfetto (2 extrasistole sovraventricolari in 24 ore), perché avevo spesso i battiti accelerati e sentivo come se il cuore perdesse ogni tanto un colpo è un peso sullo sterno.
Da lì fino ad ora tutto bene a parte che da sabato sento qualche fitta al centro del torace e sul lato sinistro (sotto l’ascella e sotto il segno sinsitro), qualche palpitazione e i soliti battiti accelerati e sensazione di nuovo di leggero formicolio al braccio.
3 anni fa ho fatto elettrocardiogramma e ecodoppler tronchi sovraortici, risultati anche essi nella norma e vari esami del sangue sempre nella norma.
La mia domanda è: nonostante l’holter perfetto e questi precedenti esami possono questi sintomi essere legati a un problema cardiaco?
Perché ormai il mio dottore conoscendo i mie stati d’ansia non da più molto peso ai miei sintomi ed è restio a farmi fare ulteriori visite.
Grazie, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lai ha bisogno di uno psichiatra
bravo
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso