Attivo dal 2021 al 2021
Salve dottori.
Durante l'attività fisica capita di avvertire dei tonfi al cuore, almeno è cosi quello che sento, soprattutto in posizione prona, ma anche non per forza in quella posizione.
Come mai?
Devo preoccuparmi?
Ho 27 anni e ho fatto già tanti esami al cuore: ecocuore, cioè ecocardiogramma, test da sforzo ed ecg 48 ore.
Niente di anomalo, a parte un prolasso mitralico e lieve insufficienza della mitrale.
Forse può influire questo prolasso con i tonfi al cuore ecc...?
Attendo una vostra risposta.
Saluti.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
beh se ha un vero prolasso della mitrale questa i tensa attivita fisica è comtroindicata
io non ho visto la sua ecografia.....

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Attivo dal 2021 al 2021
Guardi, pratico attività fisica a corpo libero e non proprio intensa. Qualche volta avverto dei tonfi al cuore. L'ecografia è normale, tutto nei limiti e nessun versamento pericardio ecc. Con il doppler si è riscontrato un prolasso della mitrale con lieve rigurgito mitralico. A 27 anni già non dovrei fare più nulla? Mi hanno sempre detto che posso praticare attività fisica, ed è una cosa lieve che non mi dovevo preoccupare, almeno per quello che mi avevano detto. Questo cardiologo che mi ha visitato, ha detto che qualche tonfo è normale se capita (exstrasistole). Le exstrasistole sono normali o possono essere pericolose? Ora lei dicendomi questo non so che pensare. Mi scusi, ma il prolasso non è una condizione benigna dove non c'è nulla di cui preoccuparsi e che hanno per di più tanti giovani come me? Mi hanno detto che potrei fare ogni cosa. Dove la devo mandare l'ecografia? Se vuole gliela posso anche inviare, ma le ho già scritto quello che era uscito.

[#3] dopo  
Attivo dal 2021 al 2021
Inoltre le volevo chiedere se il battito sempre intorno ai 95 bpm può portare seri problemi al cuore (anche se il range è 60 - 100 bpm).

[#4]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
esegua un Holter ed una prova da sforzo e poimse vuole,mi invii i risultsti

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso