Utente
Buonasera, sono un soggetto ansioso e ipocondriaco di 37 anni.
Ho eseguito un ecg e ecocolordoppler dalla quale sono emersi un piccolo prolasso alla valvola mitrale e lieve insufficienza aortica senza ipertrofia al ventricolo sinistro, cuore piccolo etc etc.
Il cardiologo non ha destato preoccupazioni.
Causa covid ho fatto anche una rx torace dove è emersa una bronchite in via di definizione.
Lo pneumologo ha detto che non vede problemi dalle mie lastre.
arrivo al dunque il mio problema è che quando mi piego per un pó di minuti e mi rimetto dritto il cuore inizia a battere più veloce, da 60 a 90 battiti in pochi secondi per poi tornare normale altrettanto velocemente.
Io sto al terzo piano senza ascensore, se faccio le scale e corro riprendo in fretta, se faccio una 20 di squat dove si deve flettere le ginocchia e piegare il Busto vado in tachicardia e fame d'aria con conseguente iperventilazione probabilmente incoraggiata dall'ansia.

Qusta iperventilazione si ferma sedendomi sul divano e distendendo lo stomaco.
Può essere un disturbo di aria nello stomaco o ernia iatale a causare questi sintomi?
Non penso sia dovuto dal cuore, vorrei un Vs parere

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei ha dei valori normali
certo che se fa sforzi imutili come lo,squat la frequenza aumemta

perche fa degli esercizi che le danno fastidio? le posso,porre,questa domanda che pare stupida ?

grazie
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Perché ala mia età non dovrei aver problemi a fare una 20na di esercizi di questo genere, tanto meno arrivare all iperventilazione. Ok che la componente ansiosa fa la sua parte ma prima di arrivare al panico mi manca proprio l'aria. I polmoni sono a posto e il cuore ha si i problemi suindicati ma non dovrebbero pregiudicare così l'attività motoria. Per cui ho posto il quesito. Oggi stavo riparando la bicicletta e ogni volta che mi alzavo in piedi mi arrivava la tachicardia a 90 95 battiti.. Anche a 105 ma li c'era già una buona dose di ansia a guardare lo smartwatch

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
quindi ripeto lei ha una frequenza normale.
se poi le fa piace fare esercizi inutili che le danno fastidio continui pure anzi li raddoppi

si figuri cosa possa interessare a me

buona vita

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
No, non intendo più farli, volevo chiedere se era normale la tachicardia e l'iperventilazione...

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
assolutamente si .è una risposta fisiologica allo sforzo
Il mio consulto finisce qui

cordialita
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6] dopo  
Utente
Può essere una condizione psicologica ovvero sento il fiatone e innesco una serie di collegamenti neuronali di ansia tali da provocare iperventilazione? Stamattina ho camminato velocemente e fatto una leggera corsa con tapis roulant, frequenza cardiaca max 139 e ossigenazione tra 97 e 98. Nel mentre non avevo particolari problemi, Al termine al sentire il fiatone e battiti veloce sembrava si innescasse dell altro fiatone e così via come un circolo vizioso. Pressione subito dopo l'esercizio 135 87 ma penso sia normale che salga un pó dopo lo sforzo. Lei cosa ne pensa? Sono fermo dal primo dicembre in quanto ho preso pure il covid negativizzato il 24 dicembre 2020. Ai polmoni risulta una leggera bronchite in via di definizione.

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei a mio avviso dovrebbe regalare il pulsossimetro e smetter di musurarsi i valori, datomche sono normalissimo

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso