Grave insufficienza ventricolare sinistra, di quanto può essere l'aspettativa di vita di mio nonno?

Purtroppo a mio nonno 68enne hanno diagnosticato una grave insufficienza ventricolare sinistra.
Gli esiti degli esami cardiologici sono questi:

DATI CLINICI: Cardiopatia Ischemica Stabile
Precoldialgie sospette per angina
Equivalenti ischemici (dispnea-aritmia)
Circolo coronarico: dominanza destra
Coronaria sinistra: TC indenne da stenosi, si biforca.

Iva e Cx lievemente ateromasici, indenni da stenosi.

Coronaria destra: dominante, con ateromasia diffusa a prevalente carattere dilatativo, indenne da stenosi.

Conclusioni: ateromasia coronarica non stenosante.
Rallentato run-off del mcd lungo l'intero albero coronarico.

Terapia medica

CORONAROGRAFIA
Segni clinico-strumentali sospetti per ischemia miocardica in cardiomiopatia ad evoluzione ipocinetico-dilatativa (FE 35%) All'esame coronarografico attuale riscontro di ateromasia coronarica non stenosante con rallentato run-off del mcd lungo l'intero albero coronarico.
Pregressa abitudine tabagica.
Ipertensione arteriosa.

Alla dimissione: ECG ritmo sinusale, 70 bpm.
Segni di ipertrofia/sovraccarico ventricolare sn.


Ecco la terapia che assume in questo momento:
Cardioaspirina 100 mg-1cp dopo pranzo
Pantorc 20 mg-1 cp ore 7
Triatec 2, 5 mg-1 cp ore 8/20
Bisoprololo 2, 5 mg-1 cp ore 8
Corevasplus-1 cp ore 20 per 30 giorni

Volevo sapere, la situazione è grave?
L'aspettativa di vita di mio nonno di quanto può essere?
Vorrei anche risposte da parte di altri dottori, grazie
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70k 2,6k 2
Gentie utente,

le ho gia' spiegato che la situazione di suo nonno e' grave.
Lei mi chiede una prognosi in anni, cosa che non e' possibile prevedere, dal momento che abbiao pazienti che sopravvivono anni ed anni con quella ridott fuzione ventricolari, ed altrio invece che presentano aritmie ventricolari letali o scompenso acuto di cuore.

QUindi l'importante e' che suo nonno segua la terapia assegnata con attnzione ed i consigli dei propri cardiologi.
Se la funzione renale e la potessemia lo permettessero alla terapia andrebbe aggiunta un piccola quantita di antialdosteronico (spironolattone, oppure eplerenone, oppure canrenoato)

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 2,9k 106
Concordo pienamente con l'opinione del collega Cecchini: per un cardiologo coscenzioso sbilanciarsi sulla prognosi dei pazienti con insufficienza cardiaca sarebbe imprudente e fondamentalmente errato.
Raccomando anch'io assiduità nell'assunzione dei farmaci e nel sottoporre suo nonno ai controlli presso il cardiologo di fiducia seguendo attentamente la periodicità da lui consigliata.
Mi permetto inoltre di consigliare un controllo quotidiano del peso corporeo, possibilmente al risveglio del mattino dopo aver urinato, segnalando tempestivamente al collega curante un eventuale aumento repentino (1-2 Kg) che potrebbe essere conseguenza di ritenzione idrica cardiogena.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#3]
dopo
Utente
Utente
Purtroppo adesso gli è anche aumentata la pressione
Grazie e Arrivederci
[#4]
dopo
Utente
Utente
Dottore volevo sapere, perché mio nonno va sempre al bagno? Ha diarrea, da cosa può essere dovuto?
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70k 2,6k 2
la diarrea può essere causata da una infezione intestinale o da uno dei farmaci che assume
se dovesse proseguire nel tempo programmi una coprocoltura

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore, volevo comunicarle che l'FE, in precedenza al 35%,adeszo è aumentato al 37%. Cosa ne pensa?
[#7]
dopo
Utente
Utente
Dottore, la diagnosi della malattia è cronica?
[#8]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70k 2,6k 2
certamente , è una malattia cronica ....
arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#9]
dopo
Utente
Utente
Ok, la ringrazio. La pressione tende ad essere sempre alta.
[#10]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70k 2,6k 2
quella va mantenuta al di sotto dei 130/80 mmHg

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#11]
dopo
Utente
Utente
Dottore in che stadio si trova la malattia di mio nonno? I, II, III o IV?
[#12]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70k 2,6k 2
ma di cosa parla?
quale stadio ?

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#13]
dopo
Utente
Utente
Se l'FE aumenta, mio nonno ha un'aspettativa di vita più lunga?
[#14]
dopo
Utente
Utente
Dottore lei mi sta dicendo che la situazione è grave. Il dottore che lo ha in cura dice che non è grave. Dato che lei mi dice che è una malattia cronica, vorrei sapere se il cuore di mio nonno è agli ultimi sgoccioli, oppure si potrebbe fare qualcosa. Scusate dottore per la mia ignoranza
[#15]
dopo
Utente
Utente
Conosco personalmente persone che hanno un FE al 25% da 8 anni. Facendo varie ricerche su internet, chi ha un'insufficienza cardiaca, la metà dei pazienti muore entro 1 anno, tutti gli altri non arrivano a 4-5 anni.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa