Attacchi di panico o feocromocitoma?

Gentili dottori,
a giugno dello scorso anno programmai un holter pressorio per escludere una lieve ipertensione diastolica, ma il risultato fu confortante: media giornaliera di 120/79.
Per completezza, effettuai una visita cardiologica, ma durante l'esame, a causa della mia forte ipocondria, i valori risultarono leggermente elevati (130/90), tant'è che il medico diagnosticò una ipertensione borderline consigliandomi di correggere abitudini alimentari e stile di vita.

Ai primi di settembre ho poi accusato un fastidio all'orecchio destro (lieve calo uditivo sui 2000 Hz e acufene) che mi ha portato a svolgere vari esami anche per escludere la possibilità (rara) di un neurinoma dell'acustico (possibilità che, infatti, è stata esclusa da una RM con contrasto).
Forse a causa del forte stress, il 20 novembre ho accusato un malessere e, misurando la pressione, ho notato che era abbastanza elevata (ha oscillato per ore tra i 140 e i 160 con la minima sui 100): da lì in poi, pur essendosi la situazione ristabilita già nella tarda serata, sono caduto in una spirale di ansietà e ossessioni per la salute.
Ho avuto altri episodi di tachicardia, angoscia, agitazione durante i quali la pressione era sempre alta alle prime misurazioni (con sistolica anche superiore ai 160), ma poi tornava su valori accettabili nel giro di venti minuti (intorno ai 135/90-85).
Un'ora fa l'ultimo di questi episodi (a dieci giorni da un ulteriore holter pressorio, in cui i valori erano assolutamente normali): ero in una sorta di "preagitazione", mi sono seduto a misurare la pressione, mi sono agitato e mi sono ritrovato con valori di 167-109! Dopo un minuto avevo 150-105, alla successiva misurazione era ancora più bassa (sui 140-100, non ricordo i valori precisi) e, dopo aver ricevuto una telefonata, si era assestata sui 130-90 con misurazione finale di 125-86.

Ora, la mia paura più grande è che possa trattarsi di un feocromocitoma, non di comuni attacchi di panico e, spesso, mi rendo conto come sia proprio tale paura ad alimentare ansia e picchi pressori.
Secondo voi dovrei sottopormi ad ulteriori accertamenti?
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 69,8k 2,6k 2
un feocromocitoma non ha questi valori pressori e le,sconsiglio di girovagare su internet per trovare diagnosi bizzarre
una terapia ansiolitica le,sarebbe di estremomaiuto

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ha ragione, Dott. Cecchini.
Negli anni scorsi mi sono sottoposto a varie sedute di psicoterapia (ottenendo anche discreti risultati), ma evidentemente le ossessioni ipocondriache tendono a ripresentarsi ciclicamente.
Grazie per la risposta e, soprattutto, per avermi tranquillizzato.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa