Dolore al cuore durante e dopo la corsa

Gentile dottore, le sottopongo un problema che sfortunatamente non ha ancora trovato soluzione.
Negli ultimi due anni circa quando corro soffro di problemi di un certo tipo che faccio fatica anche a descrivere compiutamente.
In particolare dopo la corsa ho una sorta di male o meglio malessere al cuore, ovvero una sorta di dolore a sinistra, dove sta il cuore, che lì rimane.
Il malessere è inoltre generale, ripeto, faccio fatica a descriverlo ma non mi sento bene.
Accade anche quando la corsa è leggera, 130 bpm, e non particolarmente lunga, 20 minuti.
Ho fatto analisi del sangue e urine: perfetti.
Elettrocardiogramma, normale e sotto sforzo, eco cardiogramma.
Tutto perfetto.
Pressione perfetta, 70-110.
Eppure appena l’attività si fa anche leggermente intensa non mi sento bene e questa sensazione persiste, anche dopo a riposo, per ore.
Parlando con un infermiere amico mio qualche tempo fa, mi diceva che potrebbe essere un problema di ferro, ma come dicevo gli esami del sangue sono perfetti.
Aggiungo che avendo uno smartwatch che monitora i battiti (per quanto poco accurato possa essere) non segnala particolari anomalie.
Che cosa mi consiglia?
Che cosa può essere?
Mi sento di escludere cause psicosomatiche in quanto il malessere c’è, così come la difficoltà di correre normalmente.
Può dipendere, non so, da motivi polmonari/respiratori?
Penso che comunque il cardiologo mi avrebbe in questo caso, avendo dei sospetti in questo senso, prescritto visite ulteriori, ma non lo ha fatto.
Come ultimo dato forse degno di nota le posso dire che mi capita di urinare spesso, mi sveglio a volte anche due o tre volte la notte, ma probabilmente nulla centra.
Vorrei sapere che cosa ne pensa e se c’è un modo per risolvere tale situazione o quantomeno capire di che cosa si tratta e se si possono escludere completamente motivi di natura cardiaca.
Nel frattempo la ringrazio e la saluto cordialmente
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,1k 2,6k 2
Lei e' un uomo di oltre mezza eta in sovrappeso. BMI 27,16

Correre non fa bene ad alcun cuore.

Se la prova da sforzo come dice lei e' stata condotta correttamemte (cyclette o tappeto ruotante MASSIMALE per sesso ed eta' e' opportuno che lei esegua un ecostress od una TC coronarica.

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore e grazie mille per la sua celere risposta. Le faccio tuttavia presente che gli esami che le ho indicato li ho effettuati due volte a distanza di un anno circa uno dall'altro e il cardiologo alla mia insistenza nel segnalare i sintomi che le ho descritto mi ha fatto notare che secondo lui a livello di cuore non vedeva nulla e che ero a posto. Può cortesemente spiegarmi a che cosa servono i due esami che mi ha gentilmente consigliato e che cosa potrebbero mettere in luce o escludere? Nell'attesa di effettuarli potrò comunque effettuare attività sportiva o me lo sconsiglia? Buona giornata
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,1k 2,6k 2
I sintomoi da sforzo che lei segnala sono sospetti per angina ed e' quindi necessaria un'altra indagine di secondo livello, come le ho spiegato, quindi un ecostress, una TC coronarica od una scintigrafia miocardica d a sforzo.

VA da se che le sconsiglio l'attivita' fisica pesante in attesa di chiarire la cosa

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora dottore è stato utile, veloce ed estremamente gentile. A risentirci
[#5]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo dottore, abuso nuovamente della sua gentilezza e pazienza. La informo innanzitutto di avere accettato il suo prezioso consiglio ed eseguirò a breve un ecostress evitando nel frattempo attività fisica intensa. Le vorrei porre un quesito che immagino in questo momento non interessi soltanto il sottoscritto, ma sia di pubblico interesse. In caso di angina, magari avendola senza rendersene conto come potrebbe essere il mio caso, quali conseguenze comporterebbe per un uomo di mezza età e in sovrappeso, in caso di infezione da covid? Fermo restando che nessuno ha la sfera magica, la domanda è assolutamente generale. L'angina può essere una situazione clinica che associata al covid può portare a situazioni potenzialmente più gravi rispetto a chi l'angina non ce l'ha? Lo chiedo anche perché mi pare opportuno, in attesa di poter fare la vaccinazione, dare grossa importanza alla prevenzione. Per questo e a maggior ragione la ringrazio nuovamente per il suo utile consulto
[#6]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,1k 2,6k 2
La sua condizione clinica , ammesso e non concesso che abbia davvero angina, non peggiorerebbe una prognosi di una infezione da COVID.
In ogni caso si vaccini il prima possibile.

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#7]
dopo
Utente
Utente
Certamente lo farò! Grazie ancora, buon lavoro e complimenti per la sua professionalità
[#8]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, fatto ecostress tutto ok. Alla mia insistenza il cardiologo mi ha spiegato che potrebbe essere semplicemente che essendo sovrappeso e non facendo attività sportiva da mesi è normale che correndo possa avere certi sintomi ma che a livello cardiaco è assolutamente tutto a posto. Sono stato dunque "rinviato" a un medico sportivo per farmi fare eventualmente un piano di allenamento per ricominciare a correre (e dimagrire). Detto questo mi è rimasto un dubbio residuo. Lei crede che se ci fosse stato il sospetto di un problema polmonare e non cardiaco, sarebbe emerso dai vari esami già sostenuti? Il cardiologo ascoltando i miei sintomi e alla luce degli esami sostenuti, se avesse avuto qualche sospetto in questo senso, mi avrebbe mandato da uno pneumologo o mi avrebbe fatto fare una lastra ai polmoni? Visto che è stato tanto gentile e utile vorrei avere un suo parere su questo aspetto per togliermi finalmente ogni preoccupazione. E nel caso se lei è d'accordo col collega prenoterò quanto prima una visita col medico sportivo. Nel ringraziarla nuovamente per i suoi preziosi consigli, la saluto cordialmente
[#9]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,1k 2,6k 2
Leoi non deve correre , lei deve camminare un'ora al giornoe mangiare di meno, solo cosi' si cala di peso.

Non ha bisogno di alciuna visita dal Medico sportivo....

Correre non fa bene ad alcun cuore e neppure alle articolazioni, specie se una persona e' in sovrappeso

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#10]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora dottore, farò certamente come mi ha consigliato. Buon lavoro e buona giornata

Il Covid-19 è la malattia infettiva respiratoria che deriva dal SARS-CoV-2, un nuovo coronavirus scoperto nel 2019: sintomi, cura, prevenzione e complicanze.

Leggi tutto

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa