Utente
Gent.le dottore,
le scrivo sperando possa chiarirmi un dubbio.
Un mese fa ho perso una persona cara (70anni);era affetta da epatocarcinoma da poco tempo ma è morta d'infarto,almeno a quanto riferito dai medici.
La mia domanda è questa : è possibile che una sostanza come la morfina non venga tollerata dal cuore e quindi causarne l'arresto?
Inoltre,questa persona,dopo la soministrazione della morfina aveva ripetuti scatti muscolari nella zona delle spalle e petto,simili a scosse elettriche che sono durate circa uan notte fino al decesso.Mi chiedo se è sintomo dell'infarto o cos'altro.
Ringrazio e aspetto una risposta

[#1]  
Dr. Vincenzo Martino

40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, purtroppo l'evento luttuoso di un nostro caro è sempre difficile da accettare, soprattutto quando l'estinto viene a patire. E' difficile rispondere al suo quesito, in assenza di visione di una cartella clinica, di certo gli eventi da lei descritti non possono essere attibuiti al farmaco assunto.
Saluti
Dr. Vincenzo MARTINO