Utente 559XXX
Salve, mio padre 61 anni affetto da adenocarcinoma al cieco con coinvolgimento della valvola ileo-cecale (istotipo cellule ad anello con castone) sta facendo attualmente chemioterapia con schema folfox+Avastin (kras mutato).

Inizialmente era stato ricoverato in chirurgia per eseguire vari esami tra cui tac addome e torace che evidenziava la massa nella zona ileo ciecale e la laparoscopia esplorativa per valutare lo stato della carcinosi.

Il chirurgo vuole eseguire, in seguito alla chemioterapia, la peritonectomia + hipecc in quanto mio padre ha uno stato di salute complessivo buono (oltre la nota patologia tumorale soffre solo di lieve ipertensione), esami ematici buoni, compresa l'emoglobina, stato nutrizionale ottimo e anche psicologico.

Cosa ne pensate?

Io mi fido molto del chirurgo in quanto lo ritengo una grande persona sia dal punto di vista umano che professionale, ho però paura per questo tipo di intervento demolitivo.

Cosa pensate inoltre della terapia medica?

Papà ha già fatto 5 cicli con avastin e 1 senza, a gennaio farà la tac di controllo.


Grazie a chi vorrà rispondermi.


Saluti

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
E' un' opzione ragionevole. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it