Utente
Buongiorno dottori,
scrivo per descrivere la situazione di mia madre.

dai primi giorni di maggio è affetta da una diverticolite importante che per motivi che non sto qui ad esporre, è stata trascurata e trattata tardivamente tanto da aver provocato una fistolizzazione tra il sigma e la vescica.
Si evidenza un'abbondante presenza di aria nel catetere vescicale.
L'indicazione dei medici è quella di portare appunto il catetre per un certo periodo nella speranza che la fistola possa riassorbirsi e chiudersi per poi procedere in un secondo momento alla soluzione chirurgica di asportazione del tratto interessato da plurimi diverticoli.

Purtroppo nonstante il catetere lo stia portando da quasi tre settimane si nota ancora presenza di aria nelle urine.
Chiedo a questo punto secondo voi se non sia già necessaria l'operazione prevista.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Anche adesso, se le condizioni generali di sua madre lo permettono, ma non prima di una valutazione TAC del tratto interessato dai diverticoli e preferibilmente in assenza di intensa infiammazione(diverticolite).
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com