Utente
Buongiorno,
è da diverso tempo che ho un fastidio costante in zona anale, avverto bruciore, sensazione di caldo, pesantezza e bisogno di andare in bagno.

Almeno in un paio di occasioni, dopo sforzo da evacuazione, ho visto sangue colo rosso vivo (poco e solo sulla carta igienica).

Circa un anno fa ho notato la fuoriuscita di un'emorroide che mi sono automedicato con una pomata, dopo circa una settimana è rientrata.

Questi sintomi capitano sempre in estate.

Quest'anno invece, dopo alcuni episodi di 'sforzo', è ricomparso il dolore/fastidio che purtroppo persiste, anche se esternamente non è visibile nulla.

Spesso la sera, dopo una giornata da seduto (in ufficio) avverto una sensazione di 'pesantezza' e bisogno costante di evacuare (ovviamente con risultato nullo o scarso).

No mi ha mai visitato un medico ma sicuramente ne parlerò con il mio dottore, ma la mia domanda è questa: visto il periodo 'ferie' è una sintomatologia che necessita di controllo urgente?
Oppure posso rimandare a settembre?

Sto infatti iniziando a preoccuparmi 'spero' che siano semplici emorroidi ma il pensiero che possa essere qualcosa di più grave mi turba molto.


Grazie per l'attenzione

cordiali saluti

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente il sospetto di una patologia emorroidaria è reale, ma se persiste la sintomatologia una visita proctologica andrà programmata nell’arco di 2 settimane ragionevolmente.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente
Egr. Dr.,
grazie per la risposta.

Attualmente sono in ferie, sto molto meno seduto e i sintomi per un’intera settimana si sono alleviati di molto, quasi spariti durante il giorno ma persiste il dolore/fastidio durante l’evacuazione.

In questo periodo infatti faccio molto più movimento ma di contro l’alimentazione è molto meno equilibrata.

Orma controllo praticamente sempre le feci.

Sangue sulla carta non ne ho più visto, anche quando ho notato, durante un sforzo particolarmente intenso, striature di sangue rosso vivo sulle feci. In questa occasione ho avvertito anche un dolore stile puntura, e successivamente bruciore per circa un’ora.

All’esterno dell’ano, al tatto, non mi sembra di sentire nulla di anomalo.

Ho prenotato una visita che farò il 24 agosto.

Ho anche comprato un test per il sangue occulto nelle feci, ma chiedo a lei se ha senso farlo, essendo il risultato viziato dal sangue rosso vivo che ho visto.

Può darmi una sua opinione o non mi resta che aspettare l’esito della visita?

In ogni caso potrebbe comunque indicarmi secondo lei quali sono (oltre la visita) gli esami che eseguono un’anamnesi di questo tipo?

Grazie ancora
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Aspetti serenamente la visita, sarà lo specialista ad indicarle ulteriori esami se necessari, il sangue occulto per il problema che ha avuto non è richiesto, serve per prevenzione ai tumori del tratto gastroenterico.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta tempestiva,
Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Prego ed auguri
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza