Utente
Buonasera, faccio una piccola premessa, ho 38 anni, 12 anni fa ho avuto un sarcoma a cellule fusate con recidiva, da 3/4 anni soffro di fibromialgia, e sono sotto accertamenti per diagnosticare osteogenesi (forma lieve) oppure Sindrome di Ehlers Danlos.
Ecco la mia domanda: domenica nel sedermi per terra poggiando il peso anche sulla mano destra, senza fare nessun movimento strano ho sentito un crack, un rumore davvero ben distinto, tanto che l’hanno sentito le persone nella stanza.
Sono stata a fare raggi e l’esito era negativo.
Facendo una visita ortopedica, mi hanno parlato di lesione al legamento ulnare, non sapendo però dirmi se fosse rotto o meno.
Come posso fare a capire se è rotto?
Nel caso in cui lo fosse cosa devo fare?! Per ora mi hanno immobilizzato per 20 gg.

Grazie mille.

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La lesione del legamento collaterale ulnare è di facile riconoscimento. La diagnosi è prima di tutto clinica, attraverso la sollecitazione in abduzione della falange basale sul 1 metacarpo ad articolazione estesa e flessa di 30 , confrontando con le stesse manovre anche il pollice controlaterale. Nel dubbio si può eseguire una rx con il pollice sollecitato come sopra, o esaminare l'articolazione sotto fluoroscopio. http://www.youtube.com/watch?v=YqUZYj5iseE .
Nel caso di una lesione parziale del LCU si immobilizza il pollice con un apparecchio gessato o con una stecca di Zimmer o con un tutore in resina per quattro settimane.
Se la lesione è completa è indispensabile l'intervento chirurgico in quanto la dinamica stessa della lesione impedisce la possibilità di guarigione del LCU, che si ribalta all'esterno e perde qualsiasi contatto con la sua inserzione originale per l'interposizione dell'aponeurosi dell'adduttore del pollice. L'intervento consiste nella sutura del legamento oppure nella reinserzione del legamento sull'osso (dipende dal livello della lesione). Se la diagnosi è posta tardivamente, l'intervento consiste nel rinforzare il tessuto cicatriziale del lato ulnare della articolazione.
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it