Utente
Buongiorno,

circa un mese fa ho subito una lesione all'estensore della falange del dito medio.
Sono subito andato al pronto soccorso dove mi è stata applicata una ferula (nella parte palmare) che consentisse al dito di rimanere esteso.
Dopo circa 20 giorni, ho allentato leggermente il cerotto che sostiene la stecca perchè il dito si era visibilmente gonfiato.
Oggi sono tornato in ospedale per la visita di controllo.
Il dito si mantiene in posizione dritta anche senza sostegno ma mi è stata comunque applicata una nuova ferula (stavolta in posizione dorsale) da tenere altri 30 gg per consentire la completa cicatrizzazione del tendine.
Mi ha lasciato perplesso, però, un'affermazione della dottoressa che mi ha visitato che ha sostenuto che il dito "non tornerà più come prima" perchè la precedente immobilizzazione non era più contenitiva.
Ho evitato di andare avanti con la discussione perchè si è dimostrata alquanto scorbutica e poco incline al dialogo.
Essendo un po' preoccupato, vorrei avere un Vostro cortese parere a riguardo.


Cordialmente

[#1]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

non conosco la situazione nel dettaglio, ma posso solo dirle che i protocolli internazionali per queste lesioni sottocutanee del tendine estensore nella sua porzione più distale (dito "a martello") necessitano di 6-7 settimane di immobilizzazione corretta (estensione) e assoluta.

Se non si rispettano tali indicazioni, è possibile che la falange ungueale resti parzialmente flessa, ma, se il problema resta importante, è sempre possibile operare.

Buona giornata.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale