Utente
Buonasera a tutti,
Da ottobre 2019 ogni mattina avvertivo dolore alla base del pollice mano dx, c’era anche una pallina di gonfiore e quando piegavo il dito scrocchiava (mettendo l’altro dito alla base del pollice) dopo 3 infiltrazioni di cortisone e lidocaina e varie tentativi di antinfiammatori per via orale il 28 giugno 2020 mi hanno operato.
Ad oggi sono passati 2 mesi, il movimento l’avevo già recuperato completamente dopo 2 settimane, il problema è che il gonfiore è il doppio rispetto a prima di operarmi alla base del pollice e pure il dolore che si estende anche all’articolazione centrale del pollice e nella parte parte superiore della base del pollice quando lo piego.
Se lo tengo fermo per almeno mezz’ora o al mattino quando mi sveglio il dolore è ancora più forte.
La cicatrice è un bel po’ spessa e ho messo le strisce di silicone per un mese.
Ora mi hanno già fatto in altra infiltrazione di cortisone e bisognerebbe procedere con la seconda (dopo la prima mi sembra peggiorato...) in più il chirurgo mi ha consigliato la Tecarterapia, voi cosa ne pensate?
Come posso uscire da questo tunnel?
È normale?
Ora ho finito i 7 giorni di diclofenac 150mg al giorno e cerotti di lidocaina ma non ha funzionato minimamente.
Il fisioterapista che mercoledì deve iniziare la tecar mi ha detto che lui non farebbe più infiltrazioni.
Insomma non so più cosa fare e ho paura che devono rioperarmi e che la situazione sia peggio di prima.
Voglio specificare che lo scrocchio alla base de pollice almeno non si sente più quindi l’operazione sembra in parte riuscita.
In più mi è venuta una tendinite al mignolo della stessa mano pur non facendo nessun tipo di sforzo e dopo l’operazione che anche quella persiste.

[#1]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

dopo 2 mesi, la cicatrice non si è ancora assestata. Certamente, nelle prossime settimane, almeno buona parte degli attuali disturbi dovrebbero regredire.

Poi, farei un bilancio, ma per ora, le conviene solo attendere a tenere il dito in esercizio, onde evitare rigidità articolari.

Buona domenica.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottore
La ringrazio per la risposta.
le chiedo una precisazione , è normale che ho più male di prima e sia ancora gonfio ? Al mattino ho malissimo e sento scrocchiare come se il tendine fosse più bloccato di prima e poi più lo muovo e passa po scricchiolio ..... è normale ?
Io sapevo che in 3 settimane passa tutto di solito dopo l’intervento , ho l’esempio di una mia collega e di mio nonno .
Grazie Ancora
Cordiali Saluti