Utente
Cadendo dalle scale, ho messo le mani a terra e il corpo e scivolato in avanti, quindi oltre all'impatto, la mano si è piegata all'indietro.
Il dolore immediato all'avambraccio mi fecero pensare a una frattura ma poi diminuì e pensavo passasse tutto.
Invece sono 14 mesi che un dolore, tipo un chiodo infilato nel polso, proprio alla base del pollice, mi accompagna giorno e notte.
RX, EMG, RNM e RNM ad alto campo rilevano nulla o piccole cose quali lievi versamenti ecc.
Cicli di anti-infiammatori, antidolorifici, Tecar e Laser sono stati inutili.
Il dolore continua, costante e senza migliorare nonostante aver seguito cure e indicazioni di 3 ortopedici e 2 specialisti mano e polso che non sanno più cosa consigliarmi (ora sono in cura con integratori e ultrasuoni in acqua).
Sono disperato...

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Purtroppo se 5 specialisti non hanno risolto il problema, è poco probabile che qualcuno, solo leggendo la sua richiesta, riesca a farlo a distanza. Quelle che agli accertamenti sembrano "piccole cose" potrebbero suggerire o rappresentare un problema esistente. Le ricordo che il referto di una RMN non ha da sé solo un significato diagnostico: la diagnosi viene solo dalla visita specialistica, supportata dalla visione delle immagini della RMN. Insista con lo specialista in Chirurgia della Mano, magari cercandone uno ancor più esperto dei primi due. Nella regione che ha indicato ci sono numerose eccellenze, ne parli con il suo medico curante che conosce bene il Territorio.
Cordiali saluti.
Umberto Donati, MD
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it