Utente
Buonasera, sono una ragazza di 29 anni ed ho da diverso tempo un dolore alla mano dx quasi invalidante. La notte mi sveglio per il dolore e la mattina ho la mano intorpidita e dolente.
Ultimamente si sta estendendo anche al braccio ed ho deciso di fare una risonanza, questo è il referto: - Presenza di una cisti artrogena che si sviluppa sul versante dorsale in rapporto con la regione del
carpo, è evidente diretta contiguità col versante dorsale del semilunare e del piramidale.
La cisti
presenta continuità con la cavità articolare radio - carpale.
Il diametro massimo è di circa 10 mm.
La
cisti è localizzata profondamente rispetto ad i tendini degli estensori. Riduzione della rima articolare. Varianza ulnare negativa.
Non sono presenti alterazioni
patologiche di rilievo delle ossa del carpo.
Minima disomogeneità della spongiosa del semilunare e
del piramidale con focalità millimetriche di carattere cistico geodico -.
Potrei avere cortesemente un consulto per capire cosa fare?
Grazie mille

[#1]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Gentile signora, esegua un consulto clinico ortopedico e faccia esaminare con la necessaria dovizia la rmn che ha eseguito alla mano ; in quanto dovrà sottoporsi , verosimilmente, ad un intervento chirurgico di " ablazione della cisti tendinea artrogena"
Nulla di serio e preoccupante, ma va eseguito questo trattamento, poi sarà il collega chirurgo ortopedico a valutare ogni dettaglio tecnico .
Un valido e completo chirurgo ortopedico puo' benissimo eseguire tale intervento, se ovviamente è in grado, altrimenti si rivolga ad un collega che esegue in genere chirurgia della mano.
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore per la risposta e per la disponibilità!