Utente
Buonasera, circa tre mesi fa sono incappato in un tediosissimo problema tendineo al flessore ulnare del carpo, ma andrò con ordine.

L'anno scorso decisi di dare una svolta alla mia vita, no fumo, no alcool, meno dodici chili, mangiare bene e fitness.

Le cose andarono grandiosamente, nonostante il Lockdown a sferzare gli animi ardenti, riuscendo a raggiungere pian piano gli obiettivi prefissatimi.

Continuo a fare esercizio fisico, nello specifico bodybuilding (sollevamento pesi), e rinnovo -nel tempo- dei risentimenti alle mani da sempre avvertiti.
(Addirittura tempo addietro feci anche reumatest, PCR etc per scongiurare casistiche artrosiche e diedi la colpa alla trazione inflitta dal mio cane al guinzaglio).

-Premetto che il cambio di stile di vita giovò anche su tali problemi in un primo momento! -
Se non ché, circa a luglio, durante le sessioni di allenamento iniziai a sentire un fastidio nella zona ulnare del polso sinistra e dopo qualche giorno un sordo "crack".

Il dolore non fu subito lancinante e, ahimè, desistetti dallo smettere di allenarmi e probabilmente aggravai la situazione...

Non mi perderò in chiacchiere e andrò al punto: l'ortopedico mi diede cerotti medicati, medrol per 15 giorni ed alanerv, additando una piccola compressione del nervo ulnare a causa della tendinite.
Riposo e terapia non ebbero buoni riscontri, se non una attenuazione delle problematiche, pertanto, sotto consiglio dell'ortopedico, feci una ecografia.

Lieve ispessimento del nervo ulnare nel tratto precubitale e tenosinovite del flessore ulnare del carpo... questo il referto.

Cosicché, tornato dall'ortopedico (qualche giorno fa), si optò per una infiltrazione.
Purtroppo l'infiltrazione sembra aver peggiorato la situazione parzialmente quiescente, menzionando anche l'avvertimento degli stessi dolori del polso sx sul polso dx e fastidi nella zona alla base del pollice.

-sará sempre colpa del mio cagnolone?

Questo calvario non solo mi sta dando noia, ma mi invita a tornare a riprendere i vizi.
Non potermi allenare crea malumore e tende a farmi demordere dal tener lungi da me i vecchi vizi.

Oggi ho deciso di ordinare del cissus quadrangolaris, non voglio arrendermi e tentare tutte le carte.


Cordialmente,
aspetto un suo parere sulla questione.
Sembro essere ad un punto cieco ed i dolori anziché diminuire aumentano.


Grazie mille in anticipo.

[#1]  
Dr. Giuseppe Internullo

40% attività
20% attualità
16% socialità
CALTAGIRONE (CT)
CATANIA (CT)
GELA (CL)
AGRIGENTO (AG)
RAGUSA (RG)
ENNA (EN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2009
Ha fatto cure mediche e fisioterapiche? Se si e non ha tratto beneficio richiederei un consulto presso il centro di Chirurgia della mano al CTO di Firenze. Così difficile farle una diagnosi e darle cure mediche e consigli appropriati.
Dr. Giuseppe  INTERNULLO
www.chirurgiadellamanocatania.com

[#2] dopo  
Utente
Ho effettuato rm ad entrambi i polsi. Sia nel sinistro che nel destro si evidenzia ulna minus, con particolare focus sul sinistro dove effettivamente ho più dolore.

Lei pensa che un giorno potrò tornare a fare attività così pesi? O pensa che questa variante negativa dell'ulna sia un handicap da tutti i punti di vista?

La ringrazio in anticipo