Utente 178XXX
Buonasera, circa 10 anni fa mi è stata diagnosticata una ragade poi curata efficacemente con pomata alla nitroglicerina.
Sei anni fa la ragade si è fistolizzata.
Nel 2018 ho avuto perdite sieroematiche saltuarie con comparsa di orifizio fistoloso.
È stato eseguito il trattamento con estone elastico terminato con apparente guarigione.
Ad inizio 2019 ricompare l’orifizio fistoloso con perdite sempre saltuarie.
Un mese fa ho effettuato visita proctologica col seguente referto:
Ispezione anale e perianale negativa, non ragadi.
Mi è stata consigliata ecografia endorettale.
Effettuata ecografia:
In corrispondenza della parete posteriore del sottocute perianale, con partenza dall’orifizio fistoloso esterno visibile alle ore 6, si visualizza tramite fistoloso di 0, 4 cm di spessore che si dirige verso la parete posteriore del canale anale. Sul versante cutaneo della fistola si osserva area ipo/iperecogena di 1, 5 X 0, 9 cm, esito della recente raccolta spontaneamente apertasi.
Si posizione estone elastico.

Chiedo a voi se un secondo trattamento con estone potrebbe portare alla completa guarigione. E perché viene preferito all’intervento chirurgico?
Grazie

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si! è possibile.
Quando il posizionamento è possibile senza anestesia ed ambulatorialmente rappresenta la miglior soluzione.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 178XXX

La ringrazio