Utente
Buon giorno,
vorrei gentilmente chiedere un consulto ed eventualmente un consiglio su come gestire la mia ferita chirurgica in fase di medicazione.

Martedì 26 novembre sonostata sottoposta ad asportazione cisti pilonidale, giorno dopo dimessa.

La chiusura è stata fatta per prima intenzione e le istruzioni di medicazione post dimissioni sono state Medicazioni a giorni alterni.

OK arrivata a sabato da un punto di sutura fuoriusciva una goccia di sangue vivo e domenica anche fibrina dallo stesso punto.

Mi recò in PS e medicandomi eseguono manualmente una manovra di drenaggio (massaggio) dando istruzioni di ripeterlo a casa in fase di medicazione.

Ok... Prima domanda qualcuno ha dei consigli da fornirmi su come far praticare tale manovra...
Seconda domanda... Ma è normale chiedere ai pazienti di "autodrenare la ferita" è rischioso per la guarigione se effettuato scorrettamente da chi ci medica?

Ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Edoardo Liberatore

32% attività
4% attualità
12% socialità
ATRI (TE)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
E' sicuramente meglio che medicazioni e controlli vengano eseguiti da un medico o un'infermiere e non dal paziente che potrebbe anche causare un'infezione, non sapendo come eseguire correttamente le cure locali del caso
Dr. Edoardo Liberatore
Specialista in Chirurgia Generale
Proctologo