Utente 589XXX
Salve, ho 38 anni e a novembre sono stata operata di ernia inguinale.
Subito dopo l intervento ho avuto il ciclo con dei dolori fortissimi.
Non ho dato peso.
Ad oggi ho dei dolori dalla cicatrice del cesareo a quella della ernia che distano un paio di centimetri.
Non posso piegarmi in avanti, non riesco a stare seduta, proprio nei movimenti quotidiani ho sempre dolore, per non parlare dei giorni che anticipano il ciclo mi sento pungere dall interno.
Può essere che la protesi tocca l utero?
O che ci siano delle aderenze?
Può essere che la protesi è troppo grande e non la tollero?
Per favore ditemi cosa fare e se ci sono dei rimedi o se è normale avere questi dolori dopo l intervento ed è solo una questione di tempo.
Grazie per l attenzione.
Eleonora

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, sarà utile che la rivaluti il chirurgo e se è il caso le faccia fare degli accertamenti tipo ecografia, eventualmente tc, nel caso in cui rimangano ulteriori dubbi, anche il ginecologo potrà dare il suo contributo, considerando l'acuzie della sintomatologia durante il ciclo.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 589XXX

Dottore grazie per l attenzione. Ho fatto ieri la visita con il chirurgico che mi ha operata. Mi ha detto che la protesi è posizionata perfettamente e che probabilmente quando mi è stato fatto il cesareo una parte di endometrio nel ricucire l utero è rimasto fuori e siccome prima del ciclo l endometrio si ispessisce va a toccare i punti della protesi. Cmq mi ha consigliato di effettuare un' ecografia prima del ciclo quando i dolori sono più forti per confermare la cosa. Bho non so. Ho fatto il cesareo nel 2014 e non ho mai avuto problemi o dolori. Cmq mi ha consigliato una cura antinfiammatoria di una settimana e di rifarla quando iniziano i dolori. Mi ha assicurato che nonostante siano passati 4 mesi dall intervento è ancora normale avere dei dolori e che fino ad un anno sono considerati nella norma. Appena mi sarà possibile effettuerò anche una visita ginecologica per avere anche il parere di un ginecologo. Grazie per l attenzione. Buona serata.

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Mi sembrano i passaggi diagnostici giusti.
Prego ed auguri
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza