Utente
Buongiorno, ho un esteso laparocele addominale di 20 x 10 cm a seguito di 2 interventi chirurgici ravvicinati di laparotomia risalenti al 2013. (emorrargia a seguito di pancreatite fortunatamente completamente guarita)

Al momento sono in ottima salute e in forma, vorrei fare l'intervento di ricostruzione con rete protesica perchè a volte la pancia si gonfia e mi causa fastidio oltre al problema estetico.

Vorrei chiedere consiglio su quanto tempo ci vorrà per tornare a svolgere un attività lavorativa di tipo impiegatizio, nonchè tornare a fare trekking cosa che faccio abitualmente nonostante il laparocele.

Una volta che si sarà sistemato, sarà possibile tornare a fare esercizi addominali o devo rassegnarmi a non poter usare più questi muscoli? I chirurghi ancora non mi hanno spiegato se i muscoli possono essere "ricollegati" o sono destinati a rimanere separati, uniti solo per via della protesi

grazie a tutto le staff per i consigli che date in tempi brevi e con estrema professionalità

[#1]  
Dr. Claudio Bernardi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
RIMINI (RN)
MIRABELLA ECLANO (AV)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Gentile utente,
la correzione di un laparocele dipende dalla sua entità. L'utilizzo della rete è sempre valido sia nel caso non sia possibile riavvicinare tra loro i "bordi" del deficit muscolare, sia per assicurare maggiore tenuta alla sutura diretta, qualora possa essere eseguita. Il recupero avverrà gradualmente e dovrà essere seguito dal suo chirurgo. Generalmente c'è un l primo mese di riposo da attività sportive e per tre mesi dall'intervento non è consigliabile eseguire sforzi addominali.
saluti
Dr. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
www.claudiobernardi.it - www.lachirurgiaplastica.net