Ricostruzione protesi seno

Nel 1995 sono stata operata di mastectomia con immediata ricostruzione di una protesi Beker. Siccome ultimamente accusavo disturbi come dolori allo sterno, fastidio nello sdraiarmi, come se sentissi qualcosa appoggiarsi sulle costole, fastidio nel sopportare sulla pelle indumenti intimi e poi una sensazione come se sentissi stringere o tirare sotto l'ascella, il chirurgo mi ha fatto fare una risonanza magnetica per vedere lo stato della protesi. Dal risultato è emerso: "la protesi ricostruttiva a doppia camera tipo Bekersottopettorale presenta segni di rottura intracapsularecon parziale commistione di acqua nella camera esterna e con presenza di materiale in silicone tra membrana esterna e capsula dell'impianto. Non si notano segni di rottura extra capsulare."
Le domande che pongo sono le seguenti:
1) Le protesi si rompono?
2) Se sì, che durata hanno?
3) La rottura può essere causata da cadute, botte e sforzi, oppure dipende dal tipo di protesi?
4) La rottura della protesi causa disturbi?
5)Siccome quando mi è stata impiantata avevo 46 anni, e ora ne ho 60, chiedo se è il caso di rimetterla dato che, a detta del chirurgo, la postura col tempo e l'età si è un po' contratta. Se sì, quale tipo sarebbe meglio?

Ringraziando per le risposte e i consigli che mi verranno dati porgo distinti saluti.
C.P.
[#1]
Dr. Egidio Riggio Chirurgo plastico 112 4
La protesi di Becker è una protesi di vecchia generazione, buona, ma meno resistente di quelle attualmente in commercio, con standards qualitativi elevati.
Dopo 14 anni una protesi può rompersi sia spontanemente che a seguito di traumi grandi o piccoli.
La rottura intracapsulare può presentarsi senza alcuna sintomatologia, senza disturbi.
Converrà sostituirla con protesi monocamera di silicone ad elevatà coesività.
Cordiali saluti

dott. Egidio Riggio
specialista chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica
http://chirurgiaplastica-riggio.it
tel. 328 6338018

[#2]
Dr. Massimo Vergine Chirurgo plastico, Chirurgo generale, Senologo 440 6
Buonasera cara utente
mi associo a quanto detto dal collega , le protesi di Beker inserita nel 95 essendo vi vecchia generazione andrebbe sostituita con una di nuova generazione. Tale protesi potrebbe non cambiarla più in futuro in quanto soprattutto se di buona qualità non vanno sostituite.
Colgo l'occasione per inviare distinti saluti

Prof. Massimo Vergine

www.massimovergine.it

www.senologia.eu

Prof. Massimo Vergine
www.senologia.eu

[#3]
Dr. Claudio Bernardi Chirurgo generale, Chirurgo plastico 2,3k 60 99
Gentile signora,
assolutamente d'accordo con i colleghi , peraltro esperti in ricostruzione mammaria. Quindi , premesso che non c'è una particolare urgenza, è consigliabile la sostituzione protesica, magari scegliendo un periodo a lei più congeniale.
distinti saluti
Dr. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
www.claudiobernardi.it

Dr. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
www.claudiobernardi.it - www.lachirurgiaplastica.net

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa