Utente
Salve, gentili Dottori in seguito a un intervento di asportazione di una cisti sul volto, mi è stato consigliato dal chirurgo plastico che mi ha operato, una crema a base di silicone (dimethicone) mattina e sera da applicare per un mese circa.
Vorrei chiedere:
1) precisando la mia massima fiducia nel chirurgo (in sede di controllo non ho notato la crema fosse a base di silicone) volevo capire in primis se il silicone ha qualche forma di tossicità quando viene assorbito. Non so se ci sono pareri discordanti al riguardo.
Poi quale è la sua proprietà in questo caso, se reidrata o disidrata ed è occludente in virtù del suo potere filmogeno.

2) deve intercorrere un periodo di tempo dall'intervento per iniziare ad applicarlo?
l'intervento è stato eseguito 8 giorni fa e la rimozione delle suture intradermiche l'ho fatta oggi.

Vi ringrazio in anticipo.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Daniele Bollero

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
RIVAROLO CANAVESE (TO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
gentile utente,
il silicone non deve penetrare ma creare una barriera verso l'esterno e aumentare l'idratazione tra la cicatrice e il silicone stesso.
Per questo ultimo motivo va apposto quando la ferita è ben stabilizzata.
Personalmente consiglio di iniziarlo dopo almeno 20 giorni dall'intervento ma soprattutto con ferita ben chiusa. L'occlusione creata dal silicone può favorire la macerazione dei tessuti in caso di ferite aperte
Comunque si confronti sempre con il suo chirurgo plastico
saluti
Dr. Daniele Bollero
Chirurgo Plastico - Ospedale C.T.O. - TORINO
www.chirurgiaplasticapiemonte.com