Utente
Il 30 ottobre mi sono sottoposto alla rimozione di un nevo congenito sul mento con metodo chirurgico, a seguito della rimozione dei punti dopo la prima settimana di fasciatura il dottore mi ha prescritto una pomata (Kaloidon) da inserire sulla cicatrice perché attualmente si presenta rialzata ai bordi ma non mi ha detto di massaggiare.
Solamente oggi durante il controllo di routine mi ha detto che avrei dovuto massaggiarla con l'uso anche di Vaselina semplice per ammorbidire e uniformare i bordi rialzati.
Il fatto di non aver massaggiato la cicatrice per 3 settimane consecutive può aver reso irreversibile la sua forma con bordi rialzati?
È possibile che con l'uso di Vaselina semplice i bordi possano uniformarsi?
Grazie.

[#1]  
Dr. Dario Graziano

48% attività
20% attualità
16% socialità
NOVARA (NO)
MILANO (MI)
VERCELLI (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
gentile utente, il massaggio nelle prime settimane è controindicato perchè rischia di diastasare la sutura (non fare guarire bene la ferita)
cordiali saluti
Dr. Dario Graziano
Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva
ed Estetica
www.dariograziano.it

[#2]  
Dr. Daniele Bollero

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
RIVAROLO CANAVESE (TO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Aggiungo a quanto scritto dal collega Graziano che il massaggio non è obbligatorio nella cura delle cicatrici. Molto più efficace l'utilizzo di silicone in gel o cerotto come trattamento preventivo da iniziare 30 giorni dopo l'intervento
saluti
Dr. Daniele Bollero
Chirurgo Plastico - Ospedale C.T.O. - TORINO
www.chirurgiaplasticapiemonte.com