Utente
Salve cari dottori, vorrei un vostro parere.
In questi giorni dovrei fare una tac addome per approfondire un esame fatto con ecodopler.
L'operatore che ha effettuato l' ecografia a rilevato una parte
aorta un po grande, e non riuscendo a vedere l'altra parte della aorta mi consiglia una tac per indagare meglio.
Le mie due paure sono, il metodo di contrasto, e le radiazioni che assorbiò.
Vorrei sapere da voi medici se le radiazioni che vero sottoposto saranno pericolose per la salute, e per quanto riguarda il liquido di contrasto o paura che possa essere allergico, visto che non lo mai fatto.
Secondo voi si può fare senza liquido di contrasto?
un mio dubbio è perché fare una tac, invece di ripetere l'ecografia visto che non emana radiazioni?
Grazie del vostro tempo che ci dedicato.

[#1]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signore quando si fa un esame diagnostico è essenziale che fornisca tutte le informazioni che servono per fare una diagnosi. Quindi fare una TAC senza mezzo di contrasto è inutile perchè prende i raggi e vede molto meno di quello che serve. La quantità di raggi è bassissima perchè al giorno d'oggi rispetto al passato la procedura è molto veloce. Se lei non è allergico ad altre cose è improbabile che lo possa essere al mezzo di contrasto. Sarebbe inutile rifare una ecografia dato che il radiologo ha chiesto di fare una TAC. quindi le ripeto la cosa fondamentale per la sua salute è sapere cosa ha e non perdere tempo facendo un'analisi dei pericoli. Il vero pericolo è non capire cosa lei ha o perdere tempo inutilmente. cari saluti
Giorgio Gerunda
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore, a ragione , solo che pultroppo sono una persona ippocodriaca e può capire bene le mie ansie e i pensieri che possono passare nella mente di persone ansiose come me. Stavo leggendo il referto dell'ecografia. I valori non nella media sono: Seni di Valsava 38 il mex e 37, e poi quello che mi preoccuapa di più è giunzione sinu-tubolare ed è 39 il mex e 34, aorta ascendente non valutabile, ecco perché della tac. Vorrei chiederle un suo parere se è possibile , grazie. La tac la effettuato alle Molinette di Torino, mi dicono che è un buon ospedale grazie e buona serata.

[#3]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gentile signore quando un radiologi le dice che è meglio approfondire un aspetto non visto chiaramente con una metodica, deve seguire il suo consiglio, perché lo fa nel suo interesse. Le Molinette è un ottimo ospedale e quindi può andare tranquilla.cari saluti
Grrunda
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia

[#4] dopo  
Utente
Grazie, dottore mi ha un pó tranquillizzato. So che è importante come esame, la mia paura è più che altro il contrasto, visto che non lo ho mai fatto non so che reazione può darmi. Comunque andró a farla sapendo che è un esame che può dissipare dubbi, grazie.

[#5] dopo  
Utente
Salve dottore, se le fa piacere la vorrei aggiornare su come è andata la tac. Ieri lo fatta, ero molto preoccupato del effetto che mi poteva recare il contrasto. Ma alla fine lo fatto. Diciamo che pensavo peggio però devo dire che nel momento che mi hanno infuso il contrasto si a una spiacevole sensazione, una vampata di calore che mi a preso di sorpresa, perché il primo passaggio lo hanno fatto senza contrasto, ma al secondo o cominciato a sentire un calore non insopportabile però a me mi a dato un po di ansia e mi sono saliti i battiti cardiaci. Però alla fine si può fare abbastanza tranquillamente. Volevo un suo parere se può. Quando o visto che o fatto due passaggi dentro la tac, mi è sorto il dubbio che abbia fatto due tac e non una. Quando ritorno a casa apro il fil della ricetta elettronica data dalla dottoressa, e lecco tac torace, tac addome con senza contrasto. La mia domanda è questa, ma è una pratica normale? o pervaso c'è stato un errore nel trascrivere la ricetta? Sa visto che la tac non è proprio una passeggiata per quanto riguarda le radiazioni, anche se informandomi su internet per curiosità, o visto su interne lo stesso macchinario usato, e dovrebbe chiamarsi CT revolution, dovrebbe essere un macchinario che usa il 80% in meno di radiazioni delle tac normali. Grazie dell suo tempo.

[#6]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gentile Signore non le sembra strano che lei si dilunghi sulla procedura della TAC e non le venga in mente di dirmi nulla sul risultato che è la cosa più importante. Mi sembra strano che il tecnico di radiologia o il radiologo non la abbia informato che durante l'infusione del mezzo di contrasto avrebbe avvertito una sensazione di calore con una accentuazione del battito cardiaco. E' l'effetto della vasodilatazione indotta dal farmaco. Comunque la TAC si fa in questo modo, prima una serie senza mezzo di contrasto ed una seconda serie con mezzo di contrasto per avere entrambe le immagini su cui il computer potrà definire tutti i parametri che servono al radiologo per capire la situazione anatomica. Cordiali saluti
Gerunda
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia

[#7] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta veloce, forse non mi sono spiegato bene. L'operatore della tac mi alha avvertito che avrei sentito una sensazione di calore, ma avrei pensato che avrei sentito subito il calore, invece quando pensavo che forse a me non avrebbe fatto quel effetto, perché era già 5 minuti che era partito l' esame e invece ad un tratto sento il calore, mi a solo preso di sorpresa. Per quanto riguarda l'esito della tac non so niente solo per il semplice motivo che mi danno gli esiti il 25. Comunque spero di non essere contattato prima, solo per il motivo che non sia una situazione di urgenza, grazie.

[#8] dopo  
Utente
Salve dottore le riporto l'esito della Tac. Lo studio è stato eseguito mediante iniezione di lopromide 370 sono stati somministrati 130 ml in paziente con sospetta ectasia dell'aorta ascendente l'esame cardio sincronizzato presenta qualità tecnica non ottimale a causa della lieve tachicardia del paziente. Con tali limiti La aorta ascendente misura livello della giunzione sino tubulare misura un diametro massimo di 28 mm e di 32 mm nel tratto ascendente misurato in corrispondenza del ramo destro dell'arteria polmonare. Per il resto il vaso conserva un calibro regolare sia in sede toracica (diametro massimo all'arco 22 mm, nel tratto discendente 21 mm, al passaggio toraco addominale 20 mm) sia nel tratto addominale. Non si rilevano segni di apposizioni trombotiche endoluminali , di calcificazioni ateromasiche di parete, di flap intimale; anche le arterie iliache, nel tratto esaminato, conservano ampiezza normale Per il resto non si osservano lesioni polmonare addensanti o nodulari, formazioni adenopatiche in mediastino o falde di versamento pleurico; gli organi parenchimatosi sottodiaframmatici conservono aspetto TC regolare e non si rilevano dilatazione delle vie biliari e delle vie escretrici urinarie; La vescica nel tratto esaminato conserva pareti di normale spessore e non si riscontrano formazioni adenopatiche in tutto l'ambito addomino-pelvico ne raccolta liquida intra o retro perianali.
Scusi la lunghezza, a giorni porto il tutto dal medico, lei può anticiparmi qualcosa? Grazie.

[#9]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,
la TAC non evidenzia alcuna anomalia particolare per cui da questo punto di vista può stare tranquillo.
Cordialmente Gerunda
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia

[#10] dopo  
Utente
Grazie, dottore per la risposta. Nei prossimi giorni porto il tutto l mio medico.