Utente
Salve, sono un ragazzo di 29 anni e oramai 7 anni fa, dopo numerosi pneumotoraci (sia spontanei che nati durante uno sforzo) sono stato operato con apicectomia e pleurodesi (no talcaggio).

I sintomi del pneumotorace li ricordo ancora...dolore forte (ma solo inizialmente) e soprattutto un rumore di aria nel petto (simile a quando gorgoglia lo stomaco).

Quest aria si muoveva in base ai miei spostamenti producendo questi brontolii.

Risolto il tutto dopo l operazione (a parte i classici problemi post operatori come sensibilità della zona e petto legato) pensavo che fosse finita...invece dopo qualche anno durante una corsa avverto un gorgoglio nel polmone operato durante una corsa...subito il mio pensiero va al pneumotorace, ma non avverto dolori forti (solo fastidi) e SOPRATTUTTO il gorgoglio è indipendente dai miei movimenti, anche se mi sposto non cambiano, si producono pure da fermo.

Aspetto qualche giorno e non passando mi reco al pronto soccorso, ma lì non mi trovano alcun pneumotorace (mi hsnno fatto addirittura una tac!).

Torno a casa e dopo un'altra settimana scompare il gorgoglio.

Il problema è che questo stesso sintomo mi viene ciclicamente almeno 3 o 4 volte all anno e persiste per almeno 2 settimane...rendendomi inquieto.

Nessun medico (e ne ho sentiti tanti) mi ha saputo spiegare cosa sia (a parte dirmi guardando le lastre che non avevo pnx.

)
Ho avanzato varie ipotesi su cosa possa essere questo rumore:

1 tremolii interni (come accade con la palpebra dell occhio) dovuti ai danni subiti dai nervi durante l operazione

2 piccole perdite di aria che però non fanno collassare il polmone (avendo la pleura attaccata per l operazione) e quindi non mi fanno provare dolore

3 semplici sfregamenti pleurici durante la respirazione (ma non mi spiego perchè avvengano ogni tanto e non sempre)

VI PREGO CON TUTTO IL CUORE DI AIUTARMI A CAPIRE COSA È QUESTO SINTOMO.


Nessun medico mi ha saputo dare risposta, nemmeno chi mi ha operato

[#1]  
Dr. Prof. Claudio Andreetti

40% attività
20% attualità
16% socialità
AREZZO (AR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Parestesie: sensazioni che si percepiscono come reali ma che in realtà non lo sono. Quello che poi accade dopo amputazione di un arto: a volte chi subisce un trauma del genere ha la sensazione di avere ancora l’arto (fantasma) che può fargli male o dare fastidio. Cosa causa tutto questo? I nervi che parzialmente danneggiati o traumatizzati durante l’intervento nel tempo attivano percezioni non reali.
Dr. Claudio Andreetti
Divisione di Chirurgia Toracica
Ospedale Sant'Andrea Roma