Utente 402XXX
Buonasera, scrivo per conto di mia zia di 78 anni diabetica e insulino dipendente. Lo scorso anno, novembre 2018, a causa di uno scarponcino ha visto comparire delle piaghe zona tibia dx e sx. Queste piaghe si sono allargate anche a causa del prurito che a sua volta la "obbligava " a grattarsi. Dal mese di marzo 2019 hanno iniziato a medicarla, fino al primo intervento di raschiatura (mi scuso se sbaglio) del giugno 2019. Premetto che dopo l' anestesia per qualche giorno era confusa e diceva cose prive di fondamento, ma dopo è rientrata.
Ai primi di agosto 2019 hanno fatto lo stesso lavoro sull'altra gamba, ma ad oggi, con medicazione giornaliere viene fuori un liquido (fibrina). Il 19 andrà a visita di controllo, in quanto adesso in clinica inviata dall'ospedale e si valuterà il da farsi. Parlavano di una pulizia più invasiva che quasi le lasci osso e tendini per mettere un palloncino che permetta di far crescere la carne. La mia paura è che non ce la farà. Altrimenti bisogna amputare. Sto cercando, su Milano o Pavia un centro specializzato per un consulto. Aiutatemi, grazie.

[#1]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Le regole del sito non consentono di indirizzare verso centri o professionisti.
Provi a fare una ricerca su centri di vulnologia o per "piede diabetico" della sua regione.
Lucio Piscitelli
http://luciopiscitelli.beepworld.it/