Utente 509XXX
Gentili dottori,
ho 28 anni e sono uno studente universitario.
Normopeso, pratico saltuariamente running.
In famiglia un caso di tromboangioite obliterante (nonno materno) e madre con insufficienza venosa.
Studio molte ore. Vi scrivo perché avverto da molti mesi una pesantezza alle gambe che recede non appena le sollevo in alto o le immergo in acqua fredda. Ho la tiroidite di hashimoto con ipotiroidismo compensato da terapia sostitutiva. Sono bradicardico: ritmo sinusale 56 bpm.
In seguito a questi sintomi ho pensato di soffrire di insufficienza venosa e per "aiutarmi" sto assumendo un integratore a base di vite rossa, rusco, centella ed amamelide.
Domanda 1: l'integratore può essere di aiuto o non serve a un bel niente.
Domanda 2: devo eseguire un ecodoppler arti inferiori? Grazie!! !

[#1]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile Utente,
in assenza di una diagnosi certa le sconsiglierei di assumere integratori.
Potrebbe essere invece indicato sottoporsi ad una visita chirurgica vascolare con ecocolordoppler
Lucio Piscitelli
http://luciopiscitelli.beepworld.it/