Utente 571XXX
Salve, mi è stato proposto il laser endovascolare per l'insufficienza safenica della mia gamba destra, parlando però con un mio conoscente che ha fatto lo stesso intervento lo scorso anno non me lo ha consigliato, a suo dire doloroso e nel suo caso non completato perchè la vena si è presentata tortuosa, quindi non percorribile con la sonda laser e con la sola anestesia locale. Per cui inizio ad avere dei dubbi anche io, il problema si può arginare con almeno la sedazione fatta da un anestesista? Grazie

[#1]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
la presenza dell’anestesista è sempre prevista, anche se la metodica prevede l’anestesia locale, con la possibilità di intervenire in caso di necessità.
Gli inconvenienti cui fa riferimento e patiti dal suo conoscente possono essere prevenuti con una attenta programmazione preoperatoria e una corretta applicazione della metodica.
Lucio Piscitelli
http://luciopiscitelli.beepworld.it/

[#2] dopo  
Utente 571XXX

Grazie dottore della celere risposta, quindi la presenza dell'anestesista è prevista, nel caso però del mio conoscente non c'era ma suppongo che ciò sia dovuto dal fatto che l'intervento è stato eseguito con il SSN e non in regime privato, e comunque mi chiedevo se l'eventuale tortuosità della vena fosse o meno rilevabile dall'ecocolordoppler...
Nel mio caso credo che approfondirò maggiormente con il chirurgo vascolare che mi ha consigliato l'intervento.