Utente
Salve mio padre ha fatto angioTAC a seguito di dolori forti alla gamba destra ha 58 anni è diabetico il referto dice: lo studio tac documenta che l’aorta addominale e di calibro regolare in sede sovra e sotto renale in presenza di diffuse apposizioni trombotiche mutali eccentriche di parete pervi i principali vasi splancnici.
A destra asse iliaco pervio e sede di apposizioni trombotiche murali di parete alcune fòcalmente ulcerate, ateromasica e pervia la femorale comune stenosi critica della femorale superficiale all’istinto diffusamente ateromasica lungo tutto il suo decorso ove si rilevano ulteriori multiple stenosi significative ed una focale ed occlusiva in sede pre-hunteriana la poplitea l’asse di gamba presente occlusione completa della tibiale anteriore e diffuso rimaneggiamento della tibiale posteriore e Dell interossea con flusso diretto al piede.
Asinistra asse iliaco pervio e sede di apposizioni trombotiche murali di parete alcune focalmente ulcerate con evidenza di stenosi borderline Dell iliaca comune in sede post assiale
Ateromasica e pervia la femorale profonda poplitea sede di focale stenosi sub occlusiva in I porzione e diffusamente ateromasica lungo il suo decorso
L’asse di gamba presenta occlusione completa della tibiale anteriore e posteriore con flusso diretto al piede sostenuto dall interossea ateromasica
Come reperto collaterale e non mirato si segnala presumibile formazione angiomatosa di circa 2 cm nel III segmento epatico.


Siccome abbiamo appuntamento fra circa 7 giorni per fare vedere il referto mi potete anticipare la situazione è se è una cosa al giorno di oggi risolvibile?
Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Andrea Xodo

20% attività
12% attualità
8% socialità
()

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Salve con i limiti di un consulto a distanza non vi è alcuna urgenza per anticipare la visita alla luce del referto angio TC.

Il papà deve essere valutato clinicamente (claudicato? dolori a riposo? lesioni trofiche?) ed il quadro deve essere correlato alla angio TC; se i dolori alla gamba fossero effettivamente di natura vascolare (cosa che va valutata solo con una visita specialistica e prendendo visione delle immagini) si discuterà l'eventuale iter da terapeutico da seguire. Va valutata la pervietà della arteria femorale profonda (non menzionata nel referto).

Restando a disposizione, un cordiale saluto,
Dr. Andrea Xodo

Si ricorda che il consulto on-line non sostituisce in alcun modo la visita ambulatoriale.

[#2] dopo  
Utente
Grazie della celere risposta comunque nel referto c’è scritto pervia la femorale profonda a riposo non ha dolore ma comunque sta avendo difficoltà a deambulare non ha lesioni ha già fatto Ecodlopper dove si evinceva l’ostruzione quindi può aspettare qualche giorno ? Ed è risolvibile ? Grazie mille della sua disponibilità

[#3]  
Dr. Andrea Xodo

20% attività
12% attualità
8% socialità
()

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Come detto non c'è nessuna urgenza.

Sempre con i limiti di un consulto a distanza e NON sostituendo la visita, in linea generale se il papà non ha lesioni trofiche, non ha dolori a riposo e riesce a camminare più di 100-200 mt senza fermarsi la migliore terapia al momento è proprio il camminare il più possibile! In questo modo si sviluppano "strade alternative" per portare sangue al piede nonostante le eventuali ostruzioni.

Un cordiale saluto
Dr. Andrea Xodo

Si ricorda che il consulto on-line non sostituisce in alcun modo la visita ambulatoriale.