Utente
Buonasera.
Due giorni fa ho subito chiusura transcatetere del PFO.
Mi sono state applicate compressioni manuali e poi mo hanno fasciato l'inguine molto molto stretto.
Sono stata immobile e fasciata per circa 16 ore.
Non mi è stata somministrata eparina, se non durante l'operazione nell'eventualità di trombi che sarebbero stati spostati dalle sonde.
Da subito ho avvertito molto calore a una gamba e oggi a entrambe e ai piedi, anche alzandole e muovendole non passa.

Mi chiedo se ci sia il rischio di una trombosi per l'immobilita e la fasciatura stretta.
Assumo antiaggreganti (clopidogrel + ASA) ma da quelli che so non sono efficaci a livello venoso.

[#1]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
purtroppo dalla descrizione che fa non è possibile evincere elementi sufficienti ad esprimere una valutazione attendibile su quanto da lei temuto, anche se i sintomi non sembrerebbero quelli di una trombosi.
Lucio Piscitelli
https://www.medicitalia.it/luciopiscitelli/#sede_1
http://luciopiscitelli.beepworld.it/