Attivo dal 2020 al 2020
Buongiorno a tutti, cercherò di essere brevissimo.


Sto facendo un ciclo di 4 giorni di immunoglobuline endovena ad alte dosi.


L'ago canula mi è stato posizionato sull'avambraccio esterno lateralmente al gomito.


La sera del secondo giorno di infusione ho iniziato ad avvertire forte prurito alla zona interessata.

La mattina dopo l'infermiera ha eseguito il solito lavaggio con fisiologica prima di iniziare l'infusione ma ogni volta che premeva la siringa per far entrare la fisiologica provavo un dolore sordo e pressante dall'interno della vena (?) , passando per il gomito fino a irradiarsi al tricipite.

Ha provato più volte ma ogni volta stringevo i denti dal dolore.

Ha quindi optato per estrarre l'ago canula (che era correttamente in vena come mi ha detto, dato che usciva sangue) e inserirne un altro nel braccio opposto, con il quale non ho avuto nessun problema.


Ora la zona da cui è stata tolta la canula è arrossata, solo leggermente dolente alla pressione ma un po' gonfia.


Potrebbe essere una lieve flebite?
Dopo soli 2 giorni?
Il dolore all'iniezione della fisiologica era davvero strano e forte, mai avuto nulla nei due giorni precedenti.


In sintesi: a che sintomi dovrei fare attenzione?
Vorrei evitare di stressare le infermiere con la mia ansia chiedendo ogni 3x2 "è normale questa cosa?
"
Per cui a cosa nello specifico devo fare attenzione?


Ringrazio in anticipo per le eventuali risposte, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
potrebbero essere le manifestazioni di una flebite.
La cosa va in ogni caso segnalata all’operatore.
Lucio Piscitelli
https://www.medicitalia.it/luciopiscitelli/#sede_1
http://luciopiscitelli.beepworld.it/

[#2] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
La ringrazio per la pronta risposta. Domani se il (seppur non grave) gonfiore dovesse rimanere lo segnalerò all'infermiera.

Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Gentile dottore, mi scusi se approfitto ancora un attimo della sua disponibilità, se mi vorrà rispondere gliene sarò grato.

Nel caso in cui si trattasse realmente di flebite (non sto assolutamente dicendo che lei lo abbia detto con certezza, rimaniamo sulle ipotesi) la terapia anti trombotica preventiva che mi stanno somministrando quotidianamente prima delle infusioni potrebbe avere effetto protettivo dalle complicanze più temibili della supposta flebite (trombi, ecc)?

La ringrazio nuovamente.

Cordiali saluti.

[#4]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
[#5]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
potrebbero essere le manifestazioni di una flebite.
La cosa va in ogni caso segnalata all’operatore.
Lucio Piscitelli
https://www.medicitalia.it/luciopiscitelli/#sede_1
http://luciopiscitelli.beepworld.it/