Utente
Salve,
Sono un ragazzo di 29 anni. Da circa 20 giorni ho avvertito la comparsa di una "pallina" (grande quanto un nocciolo di ciliegia) precisamente situata ai bordi del canale anale, verso il perineo, nel punto di congiunzione dei glutei, leggermente spostata sul gluteo sinistro (spero di essere stato il più preciso possibile e di non aver ingenerato confusione). I primi giorni ho pensato si trattasse di un foruncolo poiché dava un leggero fastidio al tatto (magari leggermente infiammato a causa della posizione e della mia vita per lo più sedentaria). Attualmente si presenta indolore, un po' duro (simile ad una cisti sebacea) e non presenta particolari arrossamenti (al punto che, ad occhio nudo, è quasi impercettibile). Negli ultimi giorni ho tenuto la zona in osservazione e mi è parso di notare che la c.d. "pallina" fosse leggermente più grossa e visibile dopo la defecazione. In passato non ho mai sofferto di emorroidi o stipsi, ma negli ultimi tempi ho avvertito spesso un certo prurito anale. Premesso che quanto prima mi rivolgerò ad uno specialista per una più accurata diagnosi, vorrei gentilmente un Vs primo consulto onde avere un primo quadro di insieme e rassicurarmi sulla situazione. RingraziandoVi anticipatamente per la Vs disponibilità, porgo
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
In effetti la descrizione potrebbbe far pensare ad una cisti sebacea, tuttavia la visita credo sia indispensabile per confermare la diagnosi. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Ho sentito parlare, in casi simili, di "nodulo emorroidale trombizzato"... Potrebbe essere il mio caso? Grazie

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Si, potrebbe essere anche questo.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it