Utente 309XXX
Buongiorno

mi è stato diagniosticata (dopo biopsia) una proctite, l'esito istologico parla di proctite follicolare a moderata attività (prelievo di fine
dicembre) .

Il tutto è iniziato a novembre con qualche sporadica traccia di sangue vivo nelle feci, poi ho avuto una tonsillite curata con antibiotici e antinfiammatori e da lì ho avuto dei sintomi più "importanti"

I sintomi che ho avuto in modo costante per un mese abbondante (da metà novembre)
sono stati muco con qualche traccia di sangue nelle feci e senso di defecare anche senza un reale bisogno, nessun dolore.
I sintomi si sono ridotti improvvisamente ripresendandosi sporadicamente;

Ho fatto una prima visita proctologica ai primi di dicembre, poi prelievo istologio a fine dicembre, poi visita di controllo a metà febbraio.
Come cura lo specialista mi ha prescritto probiotici.


Leggendo su vari siti, mi sono piuttosto spaventato e credo di aver
somatizzato altri sintomi tipo necessità di defecare, che tutt'ora ogni tanto ho.


Lo specialista all'ultimo controllo di metà febbraio, dove mi sentivo piuttosto bene, mi stavo anche allenando regolarmente, mi ha demoralizzato in quanto pensavo di avere delle risposte positive invece mi ha detto di stare attento che potrei essere predisposto
alla rettocolite ulcerosa (ma stare attento come ??), dicendomi che si tratta di una malattia grave che non si cura e può richiedere più interventi chirurgici. Il mio dubbio è : non è che l'abbia già
Insomma mi ha fatto molto preoccupare, peggiorando la mia situazione, e sinceramente non mi sembra abbia agito nel migliore dei modi.


Nel frattempo, ho sempre cercato di fare un pò di sport: corsa a piedi, e
dopo il primo periodo di 2-3 settimane dove mi sentivo un pò stanco e
nervoso, ho ripreso ad allentarmi più intensamente avendo sensazini
ottime pur avendo ancora qualche volta un pò di muco e feci non molto formate.


Il mio dottore dice di fregarmene e non pensarci, che la malattia si può essere manifestata a seguito ad un periodo pesante-stressante, infatti è stato proprio così; inoltre sono sicuramente ansioso e ipocondriaco, non ho mai avuto problemi fino ad oggi.


Io sinceramente sono un pò preoccupato, in quanto qualche lieve sintomo ce l'ho ancora

Inoltre non so se faccio bene a fare sport, io corro (anzi correvo) 3 - 4 volte la settimane senza particolare stress ma facendo anche gare amatoriali

Altra cosa strana è l'alimentazione: cerco di mangiare abbastanza sano, ma non ho riscontrato particolari riposte ne in positivo ne in negativo


grazie
valter


--------------------------------

[#1]  
Dr. Giovanni Piazza

28% attività
0% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentilissimo Valter,
per proctite si intende un processo infiammatorio del retto. Con il termine di follicolare si intende uno specifico quadro istologico, che rientra nelle IBD Inflammatory Bowel Disease ovvero malattie infiammatorie dell'intestino. Nella sua richiesta di consulto menziona un'esame istologico che credo sia figlio solo di una rettoscopia! non di una PANCOLONSCOPIA ovvero lo studio completo di tutto il colon compreso l'ultimo tratto dell'ileo!
Dai sintomi che lei presenta, dire "fregatene e vai avanti" non mi sembra molto corretto!
La invito a sottoporsi a Pancolonscopia e valutare insieme ad un gastroenterologo o ad un Chirurgo Colon-rettale la possibilità che il suo sia un quadro iniziale e non tanto poi, di Morbo di Crohn.
Cordialmente Dr.Giovanni Piazza
www.dr.giovannipiazza.blogspot.it
Dr. Giovanni Piazza
Chirurgo Oncologo
www.Gruppopalermomedica.blogspot.com
www.drgiovannipiazza.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 309XXX

grazie della risposta

in effetti mi ero rivolto ad uno specialiasta colon-rettlae, che mi ha fatto 3 rettoscopie nell'arco di 3 mesi fino a 20 cm, in una delle quale mi sono stati prelevati campioni di tessuto per esame istologico.
Dopo l'ultima visita di controllo, sempre tramite rettoscopia, effettuata a metà febbraio lo specialista aveva indicato come diagnosi sindrome del colon irritabile, dicendomi appunto, come indicato nella prima richiesta di consulto, di stare attento che potrei essere predisposto alla rettocolite ulcerosa

grazie
Valter