Attivo dal 2009 al 2011
Gentili medici,
poiché anni fa ho sofferto di ragade anale cui si aggiungeva di quando in quando un'emorroidina che dava fastidio e poi rientrava, ora che ho debellato la ragade, sento un fastidio dalla parte opposta a dove avevo appunto era la ragade e non so se ascriverlo all'emorroide o ad una nuova ragade. Per questo vi chiedo, in base alla vostra esperienza con i pazienti: che tipo di dolore o fastidio dà una ragade e un'emorroide? Hanno la stessa sintomatologia dolorosa o differiscono? So che l'emorroide tende a sanguinare in maniera consistente e a sentirsi al tatto sull'ano mentre la ragade emette solo un po' di sangue sulla carta igienica, al momento della pulizia. Vi chiedo scusa, ma poiché, come ripeto, era da un po' che non accusavo più sintomi e inoltre erano spesso associati, ora non mi ci raccapezzo più.

Grazie per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Solo con una visita diretta ed una proctoscopia è possibile fare una diagnosi precisa.
La sintomatologia non sempre è così specifica, molte volte è identica nel caso di prolasso emorroidario complicato(Congestione,Trombosi).
Comunque è il dolore il sintomo tipico della presenza di una ragade, dolore lacerante alla defecazione che dura da alcuni minuti ad ore.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com