Utente cancellato
Egregi dottori , buongiorno,
sono affetto da circa 7, 8 mesi da un tenesmo perineale , del quale avevo chiesto consiglio anche a questo sito , in fase iniziale, particolarmente fastidioso , ora più gestibile ( non capisco se per effetto del farmaco urologico o proctologico)
Essendo io anche affetto da ipertrofia prostatica benigna , il primo pensiero è stato appunto ad una complicanza di tale affezione e quindi la visita dal mio urologo per una terapia adeguata.
Ad una richiesta del professionista , mi sono recato a fare un controllo proctologico che , dopo anoscopia , inizialmente dava responso di lieve proctite , con suggerimento di utilizzo del farmaco ANTROLIN al mattino e se dopo 15gg non fossero cambiate le condizioni , esecuzione della colonscopia .Nel frattempo, da parte urologica , oltre alle compresse di URODIE e PROSTIDE mi viene prescritto anche il PERMIXON .
Al rientro dalle ferie , ho eseguito la colonscopia , con risultanza di , quadro di proctite emorroidaria , l’anoscopia riferiva emorroidi interne di II grado e papilla anale ipertrofica ,avendo eseguito tale esame in sedazione , ed essendo ancora un po’ rincitrullito per gli effetti di tale sedazione mi sembra di aver sentito parlare di legatura delle emorroidi . Terapia consigliata : cicli di ANTROLIN al mattino e PROCTASACOL alla sera.
Sono venuto a conoscenza del vostro sito , navigando nel web , e quindi ho letto anche un po’ sull’argomento con risultato di confusione , allarme ,e titubanza , sono ancora attivo, essendo dell’opinione che prevenire è meglio che curare , vorrei definire l’argomento prima che possa progredire e causare magari dolore o peggio sanguinamento, e quindi, porrei alcune domande :
1) La legatura delle emorroidi è di definitiva risoluzione del problema e l’intervento è doloroso ? ( in certi siti , danno la dolorosità nel 50% dei casi, a livello elevato )
2) Il tenesmo di cui soffro è attribuibile a tale patologia ?
3) Che cosa pensa della crioterapia , pubblicizzata anche in questo sito ?
4) Mi dedico al volontariato nel settore trasporto anziani e invalidi , per la guida uso un cuscino a cuneo in lattice con apertura centrale , è corretto o è sconsigliato ?

Mi scuso per le tante domande , ma il medico al quale mi ero rivolto attualmente non è presente in sede e in ogni caso mi interesserebbe anche un altro parere . Ringrazio per la cortesia e cordialmente passo a salutare .

[#1]  
Dr. Giovanni Piazza

28% attività
0% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
letta la sua richiesta di consulto,giustamente dobbiamo fugare alcuni dubbi e dare delle risposte quanto più esaustive.
Per competenza, affronto solo il problema proctologico.
Proctite:è un processo flogistico e le è stata prescritta una terapia, medica che costa di: Antrolin e Proctasacol.
Visto che devo esprimere un parere, le dico, se il tenesmo rettale è regredito, sono convinto che è grazie all'Antrolin; Infatti questo farmaco, tra gli eccepienti contiene lidocaina, un anestetico, che localmente ha fatto il suo dovere! Attenzione!!!Tra gli eccepienti vi è anche la Nifedipina,che ha azione miorilassante sulla muscolatura sfinterica,ma tra gli effetti collaterali si aggiungono:
(bruciore, prurito, iperemia e sanguinamento).
Proctasacol:mesalazina un bel farmaco che ha delle indicazioni specifiche (proctiti ulcerose, morbo di Crohn)ovvero malattie infiammatorie croniche dell'intestino.
Premesso ciò, le pongo io una domanda:
Fa uso di Aspirinetta? o di altri farmaci come Sintrom per un qualche specifico motivo? o comunque assume altri farmaci? e se si quali e per quali motivi?
Mi spiego, esistono farmaci capaci di causare una proctite aspecifica!
Analizziamo ora il problema Emorroidario.
recitava una canzone "Fiumi di Parole" ed è questo che siè scritto sui benefici della CRIOTERAPIA.
Ma i risultati? PESSIMI! non aggiungo altro.
Legatura emorroidaria: ottima tecnica, che è però operatore dipendente! questo giustifica il dolore, che viene riportato da alcuni!
Consiglio dello scrivente:
Innanzitutto, esistono farmaci, che con pochi o nulli effetti collaterali possono in atto gestire, la sua patologia emorroidaria!
Sono definiti Vasotonici o Vasoprotettori è migliorano il tono venoso anche dei plessi emorroidari con ottimi risultati.(esempio:Venoruton 1000, Arvenum 500,Dafloon 500)
Non potendola sottoporre a visita devo accontentarmi di ciò che riferisce ovvero, emorroidi di II grado.Bene, risolto il problema flogosi in sede ano-rettale la legatura selettiva delle arterie emorroidarie potrebbe essere la sua soluzione.
Metodica nota come THD procedura mininvasiva, che può essere eseguita in D.H.
Rimango a sua disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordialmente
Dr.Giovanni Piazza
www.drgiovannipiazza@blogspot.com


Dr. Giovanni Piazza
Chirurgo Oncologo
www.Gruppopalermomedica.blogspot.com
www.drgiovannipiazza.blogspot.com

[#2] dopo  
35913

dal 2014
Egregio dr Piazza ,
desidero inanzitutto ringraziarla per la sua cortese risposta e ,chiarirle che non faccio uso di aspirinetta , i farmaci che uso da diversi anni oramai , sono :
PROSTIDE 1 cp alla sera ,
URODIE 1 cp mattino e sera ,
ALLOPURINOLO da 500 per il controllo dell'uricemia ,
e PARIET al bisogno per reflusso gastroesofageo.
Preciso che la scoperta delle emorroidi di 2° livello è avvenuta dopo la metodica di preparazione alla colonscopia, dopo aver sottoposto l'intestino a numerosi interventi ( circa 15 in circa 5 ore ) a causa del prodotto lasssativo e solo in quell'occasione , precedentemente anche essendomi sottoposto ad anoscopia non venivano riscontrate .
La ringrazio ancora vivamente e la saluto cordialmente

[#3] dopo  
35913

dal 2014
dimenticavo il PERMIXON 1 cp al mattino
grazie