Utente
salve egregio dott.
da un bel po di tempo riscontro anomalie nella defecazione.
tutto è cominciato quando ebbi diarrea (molto chiara e praticamente solo acquosa) a causa di un hamburger di carne di
qualità scadente(non ho indagato col medico, però è sicuro al 100%) per 5 giorni senza nessun dolore addominale prima della evacuazione, solo lo stimolo e solo una volta al giorno.
Passato quei giorni sono stato abbastanza bene di intestino(non ho assunto nessun tipo di cura causa nessuna visita medica da parte mia) però ho cominciato ad avere muco chiaro con feci apparentemente normali. Poi una ricaduta di diarrea stavolta molto scura e con molto muco scuro di colore marrone-nero.
poi sono stato bene con feci normali pero sempre con muco.
Poi la situazione è andata a peggiorare col tempo, nel senso che molto spesso quando evacuo (una volta al giorno sempre regolare stessa ora) oltre alle feci ci sia cosparsa una quantità enorme di un liquido mucoso di colore molto scuro marrone-nero (nessun dolore addominale prima della evacuazione), oppure quando non c'è questo liquido mucoso scuro c'è sempre muco che accompagna cmq le feci ed è capitato che in quel muco ci siano striature di sangue rosso vivo(nessun dolore addominale prima della defecazione e nessuno sforzo nel defecare).
aggiungo qui sotto degli spunti aggiuntivi che ho riscontrato in questo periodo:
-perdita di peso
-fastidio-dolore addominale a destra parte bassa però solamente se premuto al tatto e non regredisce con l'evacuazione
-avvolte quando mi rialzo da piegato sento una sensazione di stordimento e di bruciore alle braccia e gambe
-non è celiachia ho fatto tutte quante le analisi
-ho fatto le analisi del sangue e i risultati sballati sono questi:
Ab anti tireoglobulina(met.chemilum) 1624.6 > 0.00 - 60.00 (valore enormemente piu alto)
neutrofili % 43.0 < 45.00 - 75
sideremia 7.6 < 10.6 - 28.3
- sensazione di stanchezza


ringrazio in anticipo

grazie

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Non e' facile fare ipotesi via internet. Credo sia opportuna una Visita Specialistica: la presenza di muco e i frequenti episodi di feci non formate lo giustificherebbero senz'altro.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente
grazie per la risposta dottore....
volevo porle una domanda,
di norma il muco nelle feci è di colore bianco-giallastro giusto???
perchè la cosa che mi lascia un bel po perplesso è che il mio muco oltre che ad essere in quantità veramente enormi (e non esagero!!!!) è di colore molto scuro un misto fra marrone e nero o avvolte quando invece è piu chiaro è capitato che sia striato di sangue...

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
In genere il muco e' biancastro, ma se vi e' frammisto del sangue, piu' o meno digerito, il tutto puo' assumere ovviamente colorazioni rossastre e magari anche piu' scure.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
Utente
grazie sempre per la risposta,
capisco che per internet è impossibile fare una diagnosi,
pero, da quanto ho capito dalla sua ipotesi,
il mio muco di colore scuro starebbe ad indicare sangue digerito. Pero il mio muco non è rossastro, ma marrone molto scuro, un mix tra marrone normale e un nero.
grazie in anticipo e scusi il disturbo

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Il sangue digerito vira verso il colore nero. Il colore marrone e' invece dato dal materiale fecale.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#6] dopo  
Utente
grazie della risposta
cmq non penso che sia dato dal materiale fecale, perchè in teoria questo è possibile quando le feci sono molto liquide,
però a me capita anche quando le feci sono normali e quando non sono formate
grazie mille della pazienza

[#7]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Di nulla.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#8] dopo  
Utente
in teoria quali sono le patologie per chi ha muco (tanto e di colore marrone scuro tendente al nero di consistenza liquido mucoso , oppure chiaro giallognolo con striature di sangue)nelle feci normali e compatte o molli?

ringrazio di cuore

[#9]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Non c'e' un'equazione cosi' diretta tra sintomo e patologia: potrei ipotizzare, a solo titolo di esempio, una malattia infiammatoria del colon, ma non avrebbe molto senso riportarla con certezza al suo caso specifico.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#10] dopo  
Utente
la ringrazio veramente tanto
prenoterò una visita specialistica per risolvere il caso
grazie mille

[#11]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
E' senz'altro la soluzione piu' sensata, l'unica che potra' darle certezza e tranquillita'.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#12] dopo  
Utente
salve dottore!
ho fatto la colonscopia come da lei suggerito,
ed è risultato una infiammazione alla mucosa del retto.
La biopsia del medico non ha riscontrato nessuna patologia cronica, perche sospettava una colite ulcerosa, però fortunatamente smentita.
Ho iniziato una terapia con asalex clismi per 10 giorni, e poi, interrotto questa, ho iniziato con mesavancol una pasticca al giorno per 3 mesi.

Le pongo queste domande:
La terapia in questione è affidabile?
Se non è una malattia cronica, e fortunatamente non lo è, si cura giusto?
E siccome non è ne colite ulcerosa, e ne morbo di chron, e avendo una infiammazione alla mucosa del retto, che patologia è?
grazie mille per la pazienza!!

[#13]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Non so se sia cio' che intendeva il Collega, ma un'infiammatione della mucosa del retto si chiama proctite. Comunque la terapia sembra adeguata e le speranze di guarire ci sono: staremo a vedere...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#14] dopo  
Utente
salve mi scuso per il ritardo cn cui le rispondo....
non so di preciso se sia proctite perchè il medico non mi ha parlato di malattie specifiche, ma ha descritto solo la cura.....
cmq per riuscire a capire meglio le scrivo il referto della colonscopia con relativa biopsia....

COLONSCOPIA:
esame condotto fino al colon trasverso ed interrotto per scarsa toletta intestinale, la mucosa del retto appare intensamente iperemica e facilmente sanguinante al contatto.biopsie.

BIOPSIA:
frammenti di mucosa di grosso intestino, caratterizzati da moderata flogosi cronica, lieve atrofia e distorsione del profilo delle cripte.
NON si osserva nè attività, nè deplezione mucipara.
il reperto, allo stato, non mostra caratteri di specificità

la ringrazio in anticipo!!

[#15]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Proctite mi sembra a mio giudizio il termine piu' appropriato, ma non facciamone una questione di termini, tanto le definizioni ci importano poco. Quello che importa, invece, sara' in ogni caso l'effetto della terapia, che speriamo arrivi in tempi brevi.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#16] dopo  
Utente
GRAZIE mille!!

[#17]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Di nulla.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#18] dopo  
Utente
Salve dottore!
il mesavancol che sto prendendo è a compresse.....il problema è che da un bel po di giorni mi ritrovo nelle feci la pasticca stessa....intera!!!!
puo spiegarmi gentilmente il motivo??
grazie mille

[#19]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Questo onestamente mi sembra molto strano... sono molto perplesso, ma e' evidente che si tratta di un problema di malassorbimento della medesima.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#20] dopo  
Utente
grazie mille!!
ma in che senso?! cioè il mio corpo non riesce ad assorbire la mesalazina??

[#21]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Non il suo corpo, ma il suo intestino... E poi non e' detto che non riesca ad assorbire la mesalazina: magari il problema e' negli eccipienti, oppure in un malassorbimento piu' generalizzato ma a carattere temporaneo.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#22] dopo  
Utente
salve dottore!!
ho spiegato la situazione al primario di gastroenterologia che mi ha effettuato la colonscopia.....
e lui mi ha detto che secondo tutta la storia clinica del caso c'è nascosta una celiachia atipica.....perchè ho fatto le analisi del sangue e non dichiarano la celiachia, però il medico è molto insicuro della risposta di tali....
perchè abbiamo ricercato tutti quanti i sintomi che ho avuto:
perdita di peso
anemia
malassorbimento
tanto muco nelle feci
sangue nelle feci
diarrea
dolore addominale
e questa infiammazione alla mucosa dichiarata dalla colonscopia............
la domanda che le pongo è questa.....secondo il primario la celiachia non è diagnosticabile con le analisi(anche se negative),
infatti mi ha prescritto una gastroscopia che dovro effettuare fra qualche settimana.....
secondo lei questa infiammazione alla mucosa del retto può essere provocata da celiachia non trattata??
(secondo il medico si)

la ringrazio in anticipo!!!!
arrivederci!

[#23]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Mah... La sola dimostrazione dell'atrofia dei villi non sarebbe sufficiente per porre diagnosi di celiachia, visto che si tratta di un riscontro tipico ma non esclusivo di questa patologia. Ci vuole la positivita' agli anticorpi specifici (IgG anti-gliadina, IgA anti-gliadina, anticorpi anti-endomisio, IgA anti-tireoglobulina). E tutto questo poi avrebbe poco a che vedere con la diagnosi, gia' ampiamente confermata, di proctite cronica.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com