Utente
DEFECOGRAFIA
Salve,volevo un parere su questo esame che ho eseguito.
L'esame è stato eseguito previa introduzione di 300ml di m.d.c. baritato ad alta densità nel retto e 30ml in vagina.
L'angolo ano rettale(ARA)a riposo misura 101°circa,si riduce solo parzialmente in ritenzione 77°circa per poi riampliarsi in ponzamento e defecazione(124°e140°circa rispettivamente)tale reperto depone per uno scarso funzionamento della fionda pubo-rettale.
Nelle fasi di torchio addominale si evidenzia rettocele anterioore,che raggiunge un diametro massimo di circa 30mm in fase di defecazione;concomitano pliche di prolasso mucoso di parete posteriore e tendenza all'intussuscezione retto-ampollare.
La quantità di m.d.c.residuo è inferiore a 1/3 di quello introdotto.
QUESTO è IL RISULTATO DELL'ESAME,il chirurgo che mi ha fatto fare l'esame dice che il rettocele è di grande entità ma che secondo lui non vi è bisogno di un intervento chirurgico ma dovrebbero bastare degli esercizi per il pavimento pelvico.
Volevo aggiungere che ogni tanto mi capitava di dovermi aiutare con le dita per l'espulsione delle feci,ora nonostante questo rettocele trovato poche settimane fa la cosa non mi capita più tanto.
Volevo sapere se queste misure sono tanto gravi.
Nell'attesa di un Vostro parere cordialmente la saluto.

[#1]  
Dr. Marco Catani

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
gentile utente,

l'esame di cui lei riporta l'esito tende a confermare quanto il chirurgo le aveva anticipato.

le ricordo inoltre i limiti d un valutazione a distanza.

spesso in questo tipo di problemi, nella donna, è descritto dalle pazienti l'ausilio per riuscire ad avere l'espulsione delle feci.

il collega che ha avuto modo di studiarla e visitarla ha certamente deciso per il meglio e la sua scelta è condivisibile.

di certo avrà già modificato il modo di alimentarsi per riuscire ad ottenere un bolo fecale "morbido". questo "stratagemma" permette di dover ponzare meno durante l'atto della defecazione.

cordiali saluti

Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale