Utente
Salve,
ho 45 anni peso 110 KG e sono alto 1,81 e da alcuni mesi ho notato che le mie abitudini a defecare sono cambiate.
Generalmente ero molto regolare la mattina o la sera e a volte anche piu volte al giorno.
Ora mi capita, di media una volta al mese, di svegliarmi la notte per dover andare al bagno oppure di fare delle feci spesso formate da pezzettini con diametro meno della metà di quello a cui ero abituato; altre volte ,invece, la defecazione avviene in un secondo con un espulsione violenta producendo sempre pezzettini.
Ultimamente si sta aggiungendo anche la sensazione di avere lo stimolo molto prima di quando effettivamnete sento al necessità di andare in bagno e anche un fastidio al basso ventre (come se fosse dovuto dalla cinta dei pantaloni troppo stretta) come se la cosa interessasse anche la prostata con la sensazione che alcune gocce di urina fuoriuscissero. Ho spesso avuto negli anni (e anche ora) gocce di sangue sulla carta igienica ma chiaramente esterne a cui, sempre ultimamente, si è aggiunto sporadicamente un bruciore.
Leggendo su internet mi sono riconosciuto come paziente che soffre di colon irritabile (vista anche la mia eterna stanchezza che a volte , il sabato o la domenica, mi porta ad addormentarmi sul divano) il cui unico elemento mancante è la diarrea. Potrebbe trattarsi di qualcosa di piu serio? Ci sono esami non invasivi che andrebbero comunque fatti?
Grazie.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La sua ipotesi è verosimile, tuttavia una visita è indispensabile e probabilmente una colonscopia, in base alla valutazione che farà il medico che la visita , sara' indicata. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, la sua ipotesi può essere valida perchè il colon irritabile non è sempre associato a diarrea, però tale diagnosi è di esclusione dopo che non si è riscontrata alcuna patologia organica.Quindi se lei al momento non vuole sottoporsi ad una colonscopia, può esguire una colonscopia virtuale e se negativa una cinedefecografia o una defecorisonanza magnetica per studiare la dinamica della sua defecazione.
Cordiali saluti.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#3] dopo  
Utente
Grazie.
PS. Lo specialista da contattare? Proctologo?

[#4]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prego, probabilmente si, è corretto tuttavia senta prima e segua le indicazioni del suo medico di base.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it